Calciomercato Inter: Verratti, Destro e Giovinco. E la Juventus?

Home»Sport»Calcio»Calciomercato Inter: Verratti, Destro e Giovinco. E la Juventus?

ROMA, 7 Giugno – Una sfida che si combatte fuori dal campo. A colpi di cifre e strategie aziendali. Stiamo parlando del calciomercato di Juventus e Inter, in questi giorni costantemente incrociate. Le squadre di Conte e Stramaccioni si stanno infatti contendendo svariati talenti senza esclusione di colpi. Curioso vedere chi e quanto la spunterà.

Iniziamo da Verratti. Moratti ha tentato di togliere il centrocampista dalle grinfie bianconere, complice l’alleanza col Genoa. Non fosse per il fatto che il gioiello del Pescara ha da tempo raggiunto un accordo verbale con Marotta e soci. Verbale, certo, ma senza dubbio già solido. E per evitare qualsivoglia sorpresa, la prossima settimana Juventus e Pescara si incontreranno per formalizzare l’affare. I bianconeri propongono 4 milioni di euro più la comproprietà di Manuel Giandonato. Obiettivo, il 50 per cento appunto di Verratti. Gli abruzzesi rilanciano, chiedendo 6 milioni più la comproprietà del suddetto calciatore bianconero. Da vedere come si scioglierà il nodo. Nel caso la transazione andasse in porto, il numero 10 biancoazzurro si trasferirà subito a Torino? O militerà nelle file del Pescara per ancora un anno? Probabilmente la seconda, visto chela Juve ha appena concluso per Isla, Asamoah e Pogba. In questo momento la rosa bianconera è più che mai fornita, non necessario un altro elemento come Verratti, sebbene di calibro.

Andando avanti, abbiamo Giovinco e Destro. Il primo sembra sempre più lontano dalla maglia bianconera. Ecco allora che rientra in gioco l’Inter. I nerazzurri infatti ne approfittano, e tengono sott’occhio la Formica Atomica. Come sempre, tutto da vedere nelle prossime settimane. Discorso simile per Destro. In attesa del colloquio che vedrà protagoniste Genoa e Siena, Marotta e Paratici premono, allo stato attuale con buon vantaggio, per accaparrarsi il bomber marchigiano. La cessione di Immobile con comproprietà ai liguri è un chiaro segno dell’interesse verso il gioiello ascolano.

Luca Siliquini

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.