L’Inter trionfa, il Napoli affonda in casa. Tutti i risultati della 32ma giornata

Home»Sport»Calcio»L’Inter trionfa, il Napoli affonda in casa. Tutti i risultati della 32ma giornata

ROMA, 12 Aprile – Per Stramaccioni, un successo da Champions. Dopo il 2-1 dell’Inter sul Siena, il giovane tecnico  nerazzurro è deciso guardare al terzo posto, nonostante l’obiettivo risulti distante. “Credo alla Champions con tutte le mie forze e anche lo spogliatoio lo fa. Nel secondo tempo abbiamo messo in campo tanto cuore e una grinta incredibile. Abbiamo chiuso la partita con tanto fiato ancora e quindi è giusto credere alla Champions”. Parole che lasciano trasparire tanta determinazione, quelle del mister nerazzurro. “C’è tanto, tantissimo da lavorare ma oggi voglio vedere il bicchiere mezzo pieno. Oggi dalla corsia laterale è arrivata tanta qualità e in fase di possesso palla siamo andati molto meglio. Dopo tre partite mi prendo questo miglioramento con grande soddisfazione”.

Brutta tegola invece per il Napoli, che perde in casa subendo tre gol dall’Atalanta. La rete di Lavezzi non basta affatto, i partenopei mantengono un tiro di gioco affaticato e deludente. “Siamo in emergenze e paghiamo le tante assenze e le squalifiche. Siamo stanchi, abbiamo retto a livello fisico solo un tempo pagando anche lo sforzo di sabato sera controla Lazio”, afferma uno scoraggiato Mazzarri. “Oggi eravamo partiti anche bene, nel primo tempo siamo stati decenti contro una squadra tosta come l’Atalanta, nel secondo tempo siamo calati perché ci sono mancate le forze. Oggi abbiamo meritato di perdere, siamo arrivati sempre secondi sulla palla. Siamo dispiaciuti perché non siamo abituati a perdere due-tre partite di fila”.

Finisce, invece, 0-0 la sfida tra Fiorentina e Palermo. E Mutti si fa sentire per il gol di mano annullato ad Amauri. “Io avevo visto che aveva fatto gol di mano. Amauri ha avuto un atteggiamento sbagliato: un gesto da censurare, ma nel calcio ci sta. Anche se dai viola mi aspettavo più fair play. Viviano nel primo tempo aveva avuto un bel gesto di fair play”, asserisce senza mezzi termini il tecnico rosanero.

A decidere Chievo-Milan ci pensa Muntari. Un 1-0 che ridà carica ai rossoneri. “E’ da un periodo a questa parte che non aspettavano altro che il Milan cadesse. Fortunatamente siamo caduti per la gioia di tanti, ma sfortunatamente ci siamo rialzati. Anche quando avevamo quattro punti di vantaggio c’era una campagna mediatica in attesa della nostra sconfitta. Invece i ragazzi anche stasera hanno dimostrato di tenere perlomeno vivo il campionato. Per fare il funerale ci vuole ancora del tempo”, la dichiarazione di Allegri. Per quanto riguarda gli altri risultati, il Catania perde contro il Lecce 2-1, Il Genoa pareggia col Cesena 1-1 e il Parma mette a segno due gol al Novara.

Luca Siliquini

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.