Presentazione nuova Ferrari: botta e risposta Montezemolo-Domenicali

Home»Sport»Motori»Presentazione nuova Ferrari: botta e risposta Montezemolo-Domenicali

ROMA, 12 Gennaio – Stefano Domenicali, capo delle corse, in tv l’ha definita “bruttina”. L’ironica risposta di Luca Cordero di Montezemolo non ha tardato ad arrivare: “Spero sia schifosa. Se fosse solo bruttina mi preoccuperei”. La frase è ispirata a una celebre affermazione di Enzo Ferrari e si riferisce all’estetica dell’ultima monoposto battezzata al meeting “Wroom” di Madonna di Campiglio prima della presentazione ufficiale di Fiorano il prossimo 3 Febbraio.

Una Ferrari non impeccabile esteriormente, ma veloce e vincente. Questo l’obbiettivo del presidente che nutre progetti ambiziosi per il futuro di Maranello, annunciando parecchie novità: “Bisogna che vinca assolutamente quest’anno perché c’è pronto un cinese. Deve prenderne atto”. Scherza stuzzicando lo stesso Domenicali. L’allusione, se vogliamo malcelata, si riallaccia al bisogno della scuderia di Maranello di vincere, dopo tre anni di disfatte.

L’aerodinamica, aspetto più che mai da rivedere, verrà curata quest’anno da Steve Clark, ex McLaren, mentre allo sviluppo delle gomme è stato incaricato, per l’appunto, il cinese Hiroshi Hamashima dalla Bridgestone. “È un’evoluzione dinamica della squadra, non una rivoluzione”, queste le parole di Montezemolo. Ogni tanto serve una boccata di aria fresca e un’iniezione di nuove idee”. Unanime la fiducia riposta in Alonso: “Nessuno lavora per la squadra come fa lui, merita di più”. Un Cavallino che fa ben sperare, anche se a detta di Domenicali “soltanto nelle qualifiche a Melbourne capiremo se i nostri avversari hanno fatto meglio”.

Luca Siliquini

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.