Formula 1: Kimi Raikkonen ha firmato con la Lotus, in pista nel 2012

Home»Sport»Motori»Formula 1: Kimi Raikkonen ha firmato con la Lotus, in pista nel 2012

ROMA, 1 Dicembre – Una firma, quella con la Lotus Renault GP, che era nell’aria e che è arrivata puntuale proprio nel dayafter del Brasile, ultima tappa della stagione.

Kimi Raikkonen, dopo aver valutato l’offerta della Williams, che nel corso degli ultimi mesi aveva cercato di strappare il sì dell’ex ferrarista, ha poi deciso di sposare l’ambizione della Lotus Renault intenzionata a  voler di tornare ai vertici della Formula Uno.

“Ci sono sempre state due opzioni. La Williams e la Lotus Renault GP – ha spiegato Raikkonen – la Lotus ha fatto l’offerta migliore ed eccomi qua. Devo ammettere di non aver seguito con grande attenzione la Formula Uno. Ho visto qualche gara, in Brasile ho seguito gli ultimi giri. Ho cercato di studiare un po’ la situazione in Renault ma non so dire con esattezza cosa ci aspetterà. Vedremo…”. Con il ritorno di Raikkonen quella del 2012 sarà una Formula Uno di grande prestigio; insieme al pilota finlandese infatti, in pista la prossima stagione altri cinque campioni del mondo: Schumacher, Alonso, Vettel, Hamilton e Button.

Ma più dura sembra prospettarsi la sfida più desideroso di raccoglierla appare Kimi Raikkonen che, nelle sue nove stagioni in F1 ha vinto 18 gare, è salito per 62 volte sul podio ed ha ottenuto 16 pole position. “Non sarei tornato se non fossi motivato. Ci sono sempre molte chiacchiere sulle motivazioni, ma nessuno sa davvero cosa faccio o cosa penso, quindi davvero non mi curo di quello che dice la gente. Non avrei messo la mia firma su un contratto se non pensassi di divertirmi”. Così il 32enne finlandese racconta la sua scelta alla stampa e aggiunge: Non ho mai smesso di amare la F.1, forse a farmi allontanare è stato tutto quello che le gira intorno. Ma i due anni nel rally e l’esperienza in Nascar sono serviti a farmi comprendere che il mio posto è in pista; nei rally si corre contro il tempo, a me eccita il corpo a corpo, la lotta continua per conquistare posizione su posizione”.

Tranquillo e ottimista anche in merito alla necessità da parte del finlandese di adattarsi al nuovo modo di correre; la Formula Uno è cambiata da molti punti di vista rispetto ad un paio di anno fa, nuove regole, nuove tecnologie, e soprattutto la questione degli pneumatici; ma Raikkonen non sembra farsi problemi: “Confrontando il 2009 tante cose son cambiate. La differenza maggiore saranno le gomme. Certo il DRS è una novità ma partiamo tutti alla pari “.

Vitaly Petrov sarà il compagno di scuderia di Raikkonen, ma non da escludere in futuro la coppia Raikkonen – Kubica  qualora il campione polacco, che ha rischiato di non poter più correre in seguito all’incidente di rally di febbraio, fosse in grado di rientrare nel corso della stagione.

Marcella Bellanca

 

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.