Mondiale Ciclismo: perfezione Cavendish, disastro Italia

Home»Sport»Ciclismo»Mondiale Ciclismo: perfezione Cavendish, disastro Italia

COPENAGHEN, 26 SETTEMBREMark Cavendish non sbaglia la volata. Imprendibile il corridore britannico che si lascia alle spalle due specialisti come l’australiano Goss e il tedesco Greipel. Malissimo gli italiani. Il primo degli azzurri è Bennati 14°.

Mark Cavendish, o “Cannonball” come viene chiamato, si riconferma l’uomo più veloce del mondo. Merito della squadra britannica che ha diretto la gara per tutte le 5 ore di corsa vanificando ogni possibile fuga; merito di un percorso definito da alcuni “vergognoso” perché senza nemmeno una collinetta; ma soprattutto merito del nuovo campione del mondo che non ha lasciato scampo agli avversari in volata. “Sono stato perfetto”, queste le parole del britannico. Da rivedere la nazionale italiana mai nel vivo della corsa. Deluso il CT Bettini: “Non siamo riusciti nemmeno a fare la volata”.

Ma che fine hanno fatto i talenti italiani? Ultimamente il ciclismo italiano soffre sia in pianura che in salita. Altri tempi quelli con Cipollini, Simoni, Pantani!

Francesco Cianni 

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.