Il cd più venduto di sempre? E' il meglio degli Abba

Home»Spettacolo»Il cd più venduto di sempre? E’ il meglio degli Abba

LONDRA, 3 OTTOBRE – Parafrasando il titolo di una delle loro canzoni più famose, “The Winner Takes It All”, gli Abba hanno davvero preso tutto quello che c’era da prendere in campo musicale, visto che a trent’anni e passa dal loro scioglimento (Agnetha Faltskog, Benny Andersson, Bjorn Ulvaeus e Ann-Frid Lyngstad si sono detti addio non senza rancore nel 1982) sono ancora in vetta alle classifiche di mezzo mondo. Nel caso specifico, la classifica britannica dei cd più venduti di tutti i tempi.

Gli Abba, quindi, sono al primo posto. Stilata dalla Official Chart Company per celebrare i 30 anni del supporto che nel 1982 mandò in pensione il vinile, la Top-30 ha infatti visto trionfare proprio la band svedese con Abba Gold: Greatest Hits che – dati della British Recorded Music Industry (BPI) alla mano – ha venduto oltre 4 milioni di pezzi dal 1992 ad oggi (è l’album più vecchio in classifica), staccando di ben mezzo milione di copie quello in seconda posizione, ovvero “21” di Adele, che ha comunque fatto il botto se si considera che è sul mercato da appena 18 mesi (è il cd più recente di quelli in elenco).

E c’è gloria da classifica pure per gli Oasis, terzi con What’s The Story Morning Glory, uscito 17 anni fa in piena guerra britpop coi Blur, mentre i Coldplay piazzano addirittura tre dischi nei primi 30 (A Rush Of Blood To The Head; X&Y e Parachutes) e Robbie Williams fa ancora meglio, finendo in classifica sia coi tre lavori da solista (I’ve Been Expecting You; Swing When You’re Winning e Greatest Hits) che con l’album Beautiful World dei Take That. In ordine sparso, troviamo poi Beatles ed Eminem, Lady Gaga e George Michael, Dido e James Blunt.

Insomma, tutto il meglio (o il peggio, fate voi) del pop internazionale messo su cd (che resta il formato preferito Oltremanica anche in tempi di download selvaggio e fire sharing), con 21 dischi su 30 di artisti britannici (che ne piazzano anche 8 fra i primi 10).

L’amministratore delegato di BPI, Geoff Taylor, spiega al Daily Mail che “chi è nato con la musica acquistata online potrebbe non rendersi conto di quanto sia stato importante trent’anni fa il lancio del cd sul mercato perché ha significato un balzo in avanti nella tecnologia e nella possibilità di fruizione della musica, diventando così uno dei prodotti di maggior successo di tutti i tempi. Non a caso, resta ancora il formato musicale leader sul mercato inglese”.

Sabrina Bachini

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.