Giovanni Allevi porta la musica italiana alle Olimpiadi di Londra 2012

Home»Spettacolo»Giovanni Allevi porta la musica italiana alle Olimpiadi di Londra 2012

ROMA, 25 LUGLIO – Le Olimpiadi di Londra 2012, che prenderanno avvio questo venerdì, beneficeranno ancora una volta della prestigiosa musica del compositore italiano Giovanni Allevi. Il famoso pianista si era già esibito con successo quattro anni fa a Pechino alla guida della “China Philharmonic Orchestra” presso l’Auditorium della Città Proibita.

Allevi si esibirà il 9 agosto a Londra al Queen Elizabeth II Conference Centre. L’ “alieno” (il soprannome gli deriva da “Alien”, l’album del 2010) giungerà a Londra colmo dei tributi che il pubblico di Roma gli ha regalato quando lo ha applaudito per l’esibizione del suo repertorio insieme all’Orchestra Sinfonica durante il suo ultimo concerto al Foro Italico. La sua performance, oltre ad essere un omaggio per gli azzurri (e, diciamo la verità, anche un segno di buon auspicio) è fortemente sentita anche dall’artista. Giovanni Allevi infatti ha ribadito più volte che sia la musica che lo sport hanno tantissimi punti in comune: “La musica mi chiede dedizione assoluta e continua. È per lei che si affrontano sacrifici e rinunce. Essa viene nutrita dalla passione più feroce e dalla ricerca costante della perfezione assoluta. Elementi che sento di condividere perfettamente con gli atleti. Anche loro si trovano di fronte alla possibilità dell’errore umano che può vanificare anni di sacrifici, ma che nell’attimo della performance fanno raggiungere all’uomo stati idilliaci di superamento dei propri limiti. In quei momenti si dimenticano tutte le fatiche, proiettati alla cattura dell’infinito”.

Insomma la scelta dell’Italia di proporre come suo esponente l’enfant prodige della musica classica è stata quella giusta, non fosse per lo stile musicale dello stesso Allevi che trova le proprie radici nella tradizione musicale europea trasponendola in un’opera tutta sua e modificandola a suo piacimento. Non solo. Alla sua musica conferisce delle sonorità più contemporanee e più in linea con i gusti dei nostri giorni ma, soprattutto, dei giovani. Prima della trasferta londinese il compositore si esibirà in due concerti in Toscana: quest’oggi a San Miniato (Pisa), nell’ambito del festival europeo “Francigena Melody Road” e domani, 26 luglio, a Marina di Pietrasanta (Lucca) per il festival “La Versiliana”.

Carla Iannacone

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.