“The Amazing Spider-Man”, una nuova trilogia?

Home»Spettacolo»“The Amazing Spider-Man”, una nuova trilogia?

ROMA, 6 LUGLIOÈ uscito nelle sale venerdì scorso ma è già riuscito ad incassare 35 milioni di dollari nel giorno della sua uscita negli USA. Stiamo parlando di The Amazing Spider Man”, pellicola diretta da Marc Webb e con protagonisti Andrew Garfield, Emma Stone, Rhys Ifans, Denis Leary, Campbell Scott, Martin Sheen e Sally Filed.

Questa la trama del film. Abbandonato dai genitori scienziati, Peter Parker (Andrew Garfield) viene cresciuto dagli zii. Appassionato di studi genetici, il ragazzo si intrufola in un laboratorio e viene morso da un ragno speciale da cui eredita poteri straordinari che userà per salvare New York dal Dottor Connors (Rhys Ifans), che si è trasformato in un altro mostruoso mutante, ovvero Lizard, l’uomo lucertola, uno dei primi nemici ad apparire nella serie a fumetti iniziata negli anni 60.

Il film è un ritorno alle origini della saga dopo i tre episodi girati negli anni scorsi da Sam Raimi. “Stavolta ci interessava di più il ragazzo Peter Parker e raccontare come sia diventato Spider-Man” spiega il produttore Avi Arad, “E perché volevamo uno Spider-Man più realistico” aggiunge il coproduttore Matt Tolmach. A cambiare, rispetto alla trilogia di Raimi, è soprattutto la figura di Peter Parker, qui ribelle in cerca di una via di uscita da una vita che non lo soddisfa. Il risultato è quello di un teen movie di medio livello che testimonia quale sia la considerazione odierna delle major hollywoodiane per il proprio pubblico di riferimento. Certo sarà impossibile dimenticare Sam Raimi, Tobey Maguire e Kirsten Dunst che abbiamo imparato a conoscere nella trilogia di “Spiderman”, tuttavia al giovane e quasi esordiente Marc Webb va riconosciuto il merito di esser stato capace di rilanciare una saga milionaria, che si appresta a risorgere dalle ceneri in cui era finita dopo la rottura con la coppia Raimi/Maguire.

I produttori di “The Amazing Spiderman” hanno già annunciato una seconda puntata per la primavera 2014. Dobbiamo aspettarci una nuova trilogia?

Carla Iannacone

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.