Califano e Cristicchi cantano per i detenuti del carcere minorile

Home»Spettacolo»Califano e Cristicchi cantano per i detenuti del carcere minorile

ROMA, 30 GIUGNO – Un duetto inedito ed insolito si unisce per fare beneficienza. Lo “strano” duo, è formato da Franco Califano e Simone Crissicchi che insieme ai giovani detenuti del Carcere Penale Minorile di Nisida (NA), cantano “Sto a cercà lavoro”. Il brano è in diffusione radiofonica già da ieri e disponibile in vendita nei digital store. Il testo è stato scritto da Franco Califano, Enrico Giaretta e Alberto Laurenti.

Il ricavato delle vendite andrà a favore della Onlus “Liberi di…”, sostenuto dal Ministero della Giustizia – dipartimento per la giustizia minorile. Quest’iniziativa ha l’obiettivo di avvicinare alla musica i minori che si trovano in carcere con pena detentiva e dar loro una rieducazione e l’inserimento nel mondo del lavoro. Grazie al progetto i giovani detenuti potranno svolgere determinate mansioni in previsione di una serie di piccoli concerti promossi dall’iniziativa.

Il testo della canzone, rispecchia per certi versi la realtà che si sta vivendo con il lavoro e le conseguenze della crisi, che dà poche speranze al futuro soprattutto dei giovani. Per citare alcune righe del brano: “Vorrei la busta paga pure io, / vorrei la tredicesima pur’io”. Poi si passa appunto alla ricerca sempre più difficile di un lavoro: Avro’ ho fatto sei chilometri de file, / mo c’ho scariche le pile e nun so che devo fa’. / Dice è sempre piu’ lontano lo sportello, / dice p’arriva’ è un macello, mica posso scavarca’?”. Infine, Franco Califano ha dichiarato di come abbia voluto mettere la sua esperienza, di un uomo che ha vissuto tre vite, al servizio dei giovani.

Stefano Roselli

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.