Michele Placido fischiato al Taormina Film Festival - VIDEO

Home»Spettacolo»Michele Placido fischiato al Taormina Film Festival – VIDEO

TAORMINA, 24 Giugno – È il solito Michele Placido quello che è salito sul palco durante il gala del 58° Festival di Taormina, l’artista a cui tutti siamo abituati: polemico, schietto, sensibile alle problematiche sociali e politiche italiane che traspaiono nei suoi film. Qualcuno però, sembra non essersene accorto.

Lo hanno dimostrato in tanti durante il backstage del suo nuovo film, girato in Francia, “Le Guetteur”- “Il Cecchino” e proiettato in francese senza sottotitoli al Teatro Antico di Taormina, che ha scatenato la contestazione e i fischi da parte del pubblico al TaoFilmFest. Al momento della premiazione, l’attore e il regista pugliese ha così risposto agli insulti: “Vergognatevi! Sappiamo gli italiani come sono” e poi, rivolgendosi alla platea “Cafone, se devi dirmi qualcosa vieni qua e dimmelo faccia a faccia!”.

Le proteste erano cominciate già da molto prima dovute al ritardo per la proiezione del film Disney “Ribelle – The Brave”, slittata a causa del filmato, piuttosto lungo, del backstage di Placido facendo sì che si accumulassero altri ritardi nella scaletta prevista e che vedeva la presenza e la premiazione di Paola Cortellesi, il premio per la solidarietà a Padre Rick e il videomessaggio di Sean Penn. A riportare la calma ci ha pensato il sindaco di Taormina, Mauro Passalacqua, salito anche lui sul palco per premiare il regista: “Credo che alcuni si siano arrabbiati perché ci sono bambini che aspettavano il film’”. Michele Placido, che si è rivolto ai contestatori imitando il dialetto siciliano, alla fine ha scherzato: “Siamo riusciti a smuovere la serata”, e ricevendo il premio da Passalacqua, accanto al direttore del festival, Mario Sesti, ha concluso tra applausi e fischi: “Grazie alla città di Taormina”.

Non è la prima volta che Michele Placido esprime una sua opinione senza suscitare polemiche da parte dei suoi interlocutori. Dei politici italiani afferma che: “Il problema dei nostri politici è che non sono uomini perché il potere acceca. Magari Grillo andrà al potere e sarà accecato pure lui”. L’attore e regista attualmente è impegnato nelle prove di re Lear che debutterà il 6 agosto a Verona.

VIDEO| FURIA PLACIDO SUL PALCO DEL TAORMINA FILM FESTIVAL

Carla Iannacone

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.