Concerto per l’Emilia: Caterina Caselli torna a cantare, Vasco glissa

Home»Spettacolo»Concerto per l’Emilia: Caterina Caselli torna a cantare, Vasco glissa

BOLOGNA, 22 GiugnoDopo i terremotati dell’Aquila, questa volta è il turno delle popolazioni dell’Emilia. Si terrà il 25 giugno, allo stadio Dall’Ara di Bologna, un concerto benefico per le popolazioni colpite dal sisma il mese scorso e che vede la partecipazione di numerosi artisti facenti parte del vasto panorama musicale italiano (tutti originari della regione emiliana). Tanto per citarne alcuni: Francesco Guccini (Modena), Ligabue (Correggio), Laura Pausini (Solarolo), Paolo Belli (Formigone), Samuele Bersani (Rimini), Luca Carboni (Bologna), Cesare Cremonini (Bologna), Andrea Griminelli (Correggio), Andrea Mingardi (Bologna), Cisco e i Modena City Ramblers (Carpi), Nek (Sassuolo), Zucchero (Reggio Emilia), Gianni Morandi (Monghidoro) e, udite udite, Caterina Caselli (Sassuolo) che, dopo 43 anni, tornerà a cantare per beneficenza.

I protagonisti del Concerto per l’Emilia parteciperanno a titolo gratuito e i proventi della vendita dei biglietti, il cui costo è di 30 euro, saranno destinati per la ricostruzione dei centri distrutti dal terremoto. L’evento, voluto e organizzato dagli stessi artisti, ha già incassato un milione di euro e sarà trasmesso in diretta su Rai1, in prima serata, con la conduzione di Fabrizio Frizzi, offrendo la possibilità al pubblico da casa di raccogliere ulteriori fondi donando 2 euro con un sms al numero 45500. A rappresentare il popolo emiliano, inoltre, non mancherà Raffaella Carrà, una delle artiste più note e importanti della televisione italiana.

L’iniziativa è di Beppe Carletti, tastierista dei Nomadi, in collaborazione con Francesco Guccini. La regia è di Sergio Colabona, la scenografia di Marco Calzavara. Ma non è finita qui. Il 15 settembre a Campovolo di Reggio Emilia ci sarà un concerto bis e non sarà il solo. L’emittente locale Radio Bruno ha organizzato un altro evento musicale il 3 luglio al Parco Ferrari di Modena con ingresso libero. A partecipare, questa volta, non saranno solo gli artisti emiliani. I primi a dire di sì sono stati Emma e i Modà.

Carla Iannacone

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.