Rolling Stones incorona Jimi Hendrix, la leggenda della chitarra

Home»Spettacolo»Rolling Stones incorona Jimi Hendrix, la leggenda della chitarra

ROMA, 24 Novembre – Fu uno dei primi chitarristi a servirsi della distorsione e dare dignità melodica al feedback, fu sempre uno dei primi a fare un uso creativo del pedale wah wah. È stato assieme ad altre band come i The Who e i Cream uno dei principali esponenti dell’hard rock negli anni 60, oltre ad aver dato un grande contributo allo sviluppo della musica heavy metal. Questo era Jimi Hendrix considerato oggi dalla rivista Rolling Stones, il miglior chitarrista di sempre.

Nella nuova edizione della “Top 100” dei migliori chitarristi di tutti i tempi, l’ultima risalente a otto anni fa, Hendrix è nuovamente al primo posto. Precede in questo modo Eric Clapton e Jimmy Page, rispettivamente secondo e terzo, seguiti da Keith Richards e Jeff Beck, quarto e quinto posto. A seguire, B.B. King, Chuck Berry, Eddie Van Halen, Duane Allman e Pete Townshend. A votare il loro chitarrista preferito sono stati chiamati a votare musicisti quali Lenny Kravitz, Eddie Van Halen (che ha conquistato l’ottavo posto), Brian May e Dan Auerbach dei The Black Keys oltre a vecchi scrittori ed editori di Rolling Stones.

“Jimi Hendrix fa esplodere la nostra idea di quello che la musica rock potrebbe essere: ha manipolato la chitarra, gli studi di registrazione e il palcoscenico”, commenta il chitarrista Tom Morello.

Lo stile e l’aspetto di Jimi Hendrix fecero subito scalpore nel momento in cui frequentò il palcoscenico, dotato di un aspetto piuttosto selvaggio e un’attitudine chitarristica più che decisa, divenne una vera e propria icona per queste sue caratteristiche. La sua influenza, inoltre, è riconoscibile in molte caratteristiche e canoni alla base della chitarra elettrica moderna.

Sabrina Spagnoli

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.