Nicola Piovani con “Semo o nun semo” al Teatro Ambra Jovinelli

Home»Eventi»Nicola Piovani con “Semo o nun semo” al Teatro Ambra Jovinelli

ROMA, 11 NovembreLa Compagnia della Luna ha riportato in scena iera sera la prima dello spettacolo di Nicola Piovani “Semo o nun semo” al Teatro Ambra Jovinelli di Roma. Il titolo rimanda ironicamente al dilemma shakespeariano dell’“essere o non essere”.

Lo spettacolo di Piovani, nasce dal desiderio di presentare una serata di canzoni romane classiche, nella veste più possibile vicina ai tempi che le hanno viste venire alla luce,  cioè in veste decisamente teatrale. “Si è detto – spiega Nicola Piovani nella presentazione dello spettacolo – che la canzone romana stilisticamente non esiste e sarebbe solo un succedaneo della canzone napoletana. E anche se in parte è così, una sua fisionomia distintiva la canzone romana ce l’ha”. Conclude Piovani: “Ogni decennio sente il bisogno di una rivisitazione. Ora noi riportiamo questi testi al classico, all’originale”.

A Piovani, che sale sul palcoscenico in veste di direttore, va il merito di aver riconsegnato teatralità a queste canzoni. Le voci straordinarie che confezionano una magica atmosfera, regalando al pubblico una serata all’insegna della nostalgia e dei ricordi, ma anche del divertimento, sono quelle di Pino Ingrosso, Donatella Pandimiglio, Carlotta Proietti (figlia di Gigi), Raffaela Siniscalchi e Massimo Wertmuller. Quest’ultimo, incarnando la figura del “menestrello” tra una canzone e l’altra delizia il pubblico con il ricordo dei bei tempi andati della vecchia Roma, arricchiti con modi di dire romaneschi.

La Compagnia della Luna ha riproposto in un’unica serata alcuni dei pezzi più pregiati e celebri, che ancora oggi ci appaiono come i canti di Roma più emozionanti, gli stornelli più conosciuti, provenienti dall’infanzia dei nostri genitori o dei nostri nonni, a partire proprio dalla canzone da cui ha preso il titolo lo spettacolo “Semo o nun semo” di Romolo Balzani (1892-1962) attore e cantautore  romano che nel Novecento ha dato voce alla tradizione canora romana lasciando un segno indelebile nel tempo.

Nel corso dello spettacolo, diviso in due tempi, vengono riproposti molti altri gioielli della tradizione romana, quali San Giovanni, L’eco der core e Barcarolo romano (tutti e tre di Balzani), Na’ serenata a Ponte (canzone giunta a noi per tradizione orale dalla nonna di Piovani e rielaborata da Nicola), Affaccete Nunziata, Nina si voi dormite, Canzone a Nina (di Ettore Petrolini), insieme alla notissima Tanto pe’ cantà. E ancora Lulù (di Aldo Fabrizi), Serenata sincera, Roma forestiera, in cui si cantava la nostalgia per la Roma che fu e Com’è bello fa l’amore quando è sera, composta allo scoppio della II Guerra Mondiale. Tra rievocazioni storiche, e grandi classici della tradizione romana, non mancano evidenti allusioni e doppi sensi. Il pubblico divertito applaude calorosamente al ritmo di musica.

Alessia Ribezzi

 

Orari & Info

Spettacoli

Dal 10 Novembre 2011 al 20 Novembre 2011

Dal martedì al sabato ore 21:00
domenica ore 17:00

Botteghino
Dal lunedì al sabato

10:00/13:30 – 14:30/19:00

Info  e prenotazioni tel. 06 83082620 – 06 83082884

Biglietti

Poltronissima € 30,00

Poltrona € 27,00

I galleria € 23,00

II galleria € 21,00

http://www.ambrajovinelli.org/

 

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.