Arriva “Caffeine zone 2”, l’app che ci aiuta a capire quando prendere il caffè

Home»Magazine»Arriva “Caffeine zone 2”, l’app che ci aiuta a capire quando prendere il caffè

MILANO, 17 Febbraio – Un buon caffè è l’essenziale per iniziare una buona giornata, e noi italiani ne sappiamo qualcosa dato che siamo grandi amanti di questa bevanda che ci accompagna nell’arco delle 24 ore. Ma qual è il momento migliore per fermarci a sorseggiarlo?

A rispondere a questa domanda ci hanno pensato gli scienziati della Penn State University , secondo i quali il caffè andrebbe preso in determinati momenti della giornata per evitare di lasciarci nervosi, irritabili e insonni. A seguito di questa ricerca, gli scienziati guidati dal Prof. Frank Ritter hanno messo a disposizione la possibilità di scaricare un’app per Iphone dal nome “Caffeine zone 2”, che aiuterà le persone a capire quando la caffeina renderà mentalmente più reattivi e quando invece può creare problemi.

Per dar vita a questa applicazione, gli scienziati hanno appurato che se non si vogliono avere problemi nel sonno o di irritabilità, la soglia di caffeina nel sangue dovrebbe restare sotto i 100 milligrammi. I bevitori che sono stati presi in esame, hanno impostato l’inserimento di informazioni sulla quantità di caffeina assunta o che si ha intenzione di bere, inserendo al tempo stesso quando e con che velocità verrà bevuto il caffè. L’applicazione può indicare agli utenti la quantità di caffè da ingerire nella giornata, e dare consigli su come comportarsi nel modificare le proprie abitudini.

Ritter commenta quanto sia importante che la gente capisca gli effetti positivi e negativi che la caffeina può dare soprattutto all’interno del contesto lavorativo. Continua dicendo che un buon caffè al mattino è l’ideale per attivare il cervello, ma che nel resto del giorno bisogna far attenzione anche alla somministrazione di bevande gassate o zuccherine che contengono caffeina.

Stefano Roselli

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.