Raggi Cosmici: Il satellite Agile sonda i misteri della Nova W44 nella costellazione dell’Aquila

Home»Magazine»Raggi Cosmici: Il satellite Agile sonda i misteri della Nova W44 nella costellazione dell’Aquila

MILANO, 25 NOVEMBRE – Che gli italiani fossero un popolo di navigatori è fatto risaputo ma il mare in cui si spinge oggi la ricerca astrofisica nostrana non ha nulla a che fare con le rotte percorse nel passato.

Il satellite Agile (Astrorivelatore Gamma ad Immagini ultra Leggero) costruito d a CGS a Milano da ASI (Agenzia Spaziale Italiana), INAF (Istituto Nazionale di Astrofisica) ed INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare), ha svelato i segreti di

W44, un corpo celeste che si trova nella costellazione dell’Aquila a 6.000 anni luce.

La stella è una supernova e si è consumata nella propria colossale esplosione finale, ormai 20.000 anni fa, oggi, Agile ha raccolto i dati sulle energie sprigionate dal fenomeno cosmico e le ha mostrate ai ricercatori.

Si è scoperto che W44 è una sorta di acceleratore di particele naturale e genera il tipo di raggi cosmici che viaggiando nello spazio a velocità prossime a quelle della luce ricadono poi sulla terra, sulle nostre teste.

I raggi sono Lampi Gamma che si producono quando le esplosioni energetiche di protoni si scontrano, sovrapponendosi, a quelle emesse in  precedenza.

Per semplificare possiamo immaginarla una sorta di risacca spaziale che genera il fenomeno in questione.

Gli studiosi italiani dei dati di Agile si sono detti entusiasti dei dati raccolti dal satellite nonostante la sua missione che va avanti dal 2007 fosse quasi giunta nella fase conclusiva.

Luca Brandetti

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.