Cerotto elettronico: il controllo della salute si fa a casa

Home»Salute»Cerotto elettronico: il controllo della salute si fa a casa

ROMA, 29 Marzo – Basta lunghe e interminabili file in sala d’aspetto negli ambulatori medici, da oggi le visite si fanno a domicilio grazie al cerotto elettronico. Sottile come un capello ma resistente ad acqua, sapone e sudore, permette di monitorare l’attività di cervello, cuore e muscoli direttamente a casa propria.

Ben 12 anni per mettere a punto il congegno, questo il tempo impiegato da John Rogers – docente dell’Università dell’Illinois di Urbana –  che ha presentato il prototipo all’annuale conferenza dell’American Chemical Society di San Diego. Sottili membrane di silicone contengono al loro interno i sensori adibiti alla misurazione del battito cardiaco, variazioni di temperatura, disidratazione, contrazioni e rigonfiamento dei muscoli.

La durata è di 10 giorni, tempo necessario affinché vengano espletate tutte le analisi necessarie. In seguito raccolti i dati, il cerotto le invia ad un computer o un cellulare finché non si staccherà dal corpo attraverso il naturale ricambio degli strati più superficiali della pelle. Dal prossimo anno verrà venduta una prima versione del cerotto rivoluzionario destinata agli sportivi, dopo, l’apparecchio sarà disponibile anche negli ospedali nonostante l’invenzione sia adatta per essere usata anche in casa. Sarà poi accessibile all’acquisto alla cifra irrisoria di 7,50 euro. Una scoperta di grande utilità se pensiamo che il più delle volte per dei semplici controlli ci troviamo non solo a sostenere lunghe code, ma anche tempi di attesa biblici.

Sabrina Spagnoli

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.