Ministero della Salute: quando chiamare il 118

Home»Salute»Ministero della Salute: quando chiamare il 118

ROMA, 21 Marzo – Il Ministero della Salute in collaborazione con Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas), ha messo appunto una campagna di sensibilizzazione al corretto uso dei servizi di emergenza-urgenza, che va dagli incontri scolastici con giovani e stranieri allo spot televisivo trasmesso sulle reti Rai.

Ma come fare a distingure un caso urgente da un semplice malore? È quello che si propone di chiarire tale iniziativa, educando, innanzitutto, i cittadini al corretto uso del numero 118 e simili, al fine di non indebolire il servizio, che, secondo quanto emerso da una ricerca svolta da Giorgio Carbone, presidente nazionale della Simeu (Federazione Italiana Medicina Emergenza Urgenza), riceverebbe circa il 15-20% di segnalazioni inappropriate, le quali, il più delle volte, non costituiscono vera e propria emergenza.

I principali destinatari di questa iniziativa sono, in primo luogo, i giovani. Come è già consuetudine in altri paesi europei, anche in Italia si è deciso di inserire nei progetti formativi l’insegnamento al corretto utilizzo dei servizi di emergenza. In secondo luogo, tale campagna è rivolta agli stranieri residenti nel nostro paese, infatti, le schede informative sono state tradotte in ben 8 lingue. Renato Balduzzi, Ministro della Salute, ha dunque rivolto un invito ai cittadini: ‘Il 118 è una grande risorsa, è un numero unico oggi conosciuto da tutti e questa è stata una grande vittoria del servizio sanitario nazionale, ma bisogna che il 118 sia usato bene dai cittadini”.

VIDEO| CONOSCERE IL 118

Antonia Silvestro

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.