Alcol e giovani: sono i film ad influenzare gli adolescenti

Home»Magazine»Alcol e giovani: sono i film ad influenzare gli adolescenti

ROMA, 21 Febbraio – Il timore che la televisione possa mandare messaggi sbagliati ai giovani è già noto e diffuso da molto tempo. Infatti si pensa che i media possano influenzare in modo negativo i ragazzi più deboli, che si lasciano condizionare facilmente dai messaggi subliminali lasciati trasparire dai film e dalle trasmissioni televisive.

Ora una ricerca, pubblicata sul sito on line del British Medical  Journal Of Medicine rivela che i film in cui gli attori fanno uso di alcol influenzano in modo negativo i ragazzi. In particolare gli studiosi hanno rilevato che la possibilità che i giovani che guardano questi film comincino a bere sia addirittura il doppio. Un dato allarmante che preoccupa molto e per questo motivo il gruppo di ricercatori ritiene opportuno che da Hollywood arrivi il rimedio per l’uso di alcol come quello che è stato adottato precedentemente per le sigarette per combattere i danni provocati dal fumo.

La ricerca ha coinvolto oltre 6.500 giovani di età compresa tra i 10 e i 14 anni e nei questionari somministrati molti di loro hanno chiaramente ammesso di aver ‘libero accesso agli alcolici che si trovano in casa’. Il consumo di bevande alcoliche negli ultimi anni tra i giovani è aumentato, passando da una percentuale di 11 al 25%, mentre la percentuale dei ragazzi che hanno sperimentato il binge drinking è passata dal 4 al 13%. La moda del binge drinking riguarda quei ragazzi che vedono come unico modo di divertirsi il bere una volta ogni tanto, magari in occasioni particolari di feste o serate in locali,  come hanno dichiarato il 20% dei giovani intervistati, mentre il 28% degli intervistati ha dichiarato che ha iniziato a bere dopo aver visto scene di film in cui si consumavano bevande alcoliche.

Basta anche solo fare una passeggiata per le vie delle città per rendersi conto di quanti sono i ragazzi che vanno in giro con una bevanda alcolica in mano, o quelli che bevono fuori dal locale dove passano la serata, per rendersi conto di quanto è diffusa questa abitudine fra i più giovani. Forse non sono sufficienti le restrizioni o i divieti per abbassare la percentuale e combattere il problema. Forse si dovranno adottare misure un po’ più drastiche ed efficaci.

Sabrina Bachini

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.