L’influenza stagionale mette ko milioni di italiani, a letto soprattutto i più piccoli

Home»Magazine»L’influenza stagionale mette ko milioni di italiani, a letto soprattutto i più piccoli

ROMA, 20 Gennaio – Come ogni anno una nuova ondata di influenza ha costretto a letto circa 1.257.000 italiani con febbre, dolori articolari, problemi respiratori o intestinali e, solo nel periodo tra il 9 e il 15 Gennaio, i casi sono stati 232mila. Secondo il Rapporto Epidemiologico Influnet dell’Istituto Superiore di Sanità, il livello di incidenza segnalato da 809 medici sentinella è di 3,83 persone ogni mille assistiti, con contagi specialmente tra i più piccoli.

A far salire esponenzialmente le vittime dell’influenza stagionale, che ha “bloccato” 1 italiano su 5, oltre alle condizioni meteorologiche delle ultime settimane, sarebbe stata la riapertura delle scuole dopo il periodo natalizio che avrebbe causato un proliferarsi di contagi. I più colpiti sono infatti proprio i bambini con un tasso di incidenza di 8,30 casi per mille assistiti nella fascia di età 0-4 anni, 4,47 per mille tra i 5 e i 14 anni, che scende poi a 3,74 per le persone tra i 15 e i 65 anni, e cala esponenzialmente per gli over65 a2,13 casi per mille.

Influenza insomma che sta interessando maggiormente le fasce pediatriche con casi localizzati in particolare in alcune aree della nostra Penisola: il Trentino ela Campania“godono” del più alto tasso di incidenza con 7,08 casi per mille assistiti, immediatamente seguiti dal Piemonte con 6,75 colpiti su mille, anche se tutte le regioni hanno ormai superato il valore soglia del 2 per mille, fatta eccezione per le più “immuni” Puglia e Friuli Venezia Giulia. Intanto i medici consigliano i tradizionali rimedi del caldo e del riposo per i più piccoli.

Chiara Cavaterra

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.