Nuovo alleato contro l'ictus: a prevenirlo ci pensa il magnesio

Home»Magazine»Nuovo alleato contro l’ictus: a prevenirlo ci pensa il magnesio

ROMA, 17 GennaioContro gli ictus arriva un nuovo alleato: il magnesio. E’ quanto emerge da uno studio pubblicato sull’American Journal of  Clinical Nutrition da un team di studiosi del Karolinska Institutet di Stoccolma, secondo cui le persone che mangiano cibi ricchi di magnesio – come cereali, verdure, noci, mandorle, arachidi, fagioli – corrono un rischio inferiore di sviluppare l’ictus, in particolare quello ischemico (quello, cioè, causato da un coagulo di sangue che ostruisce il vaso sanguigno  impedendo al sangue di fluire).

Mai come in questo caso è vero il motto “siamo quel che mangiamo”: l’elisir di lunga vita lo troviamo proprio a tavola. Gli studiosi, dopo aver esaminato i dati raccolti da 14 studi per un totale di circa 250 mila soggetti coinvolti in Europa, America e Asia, hanno decretato che a fare la differenza  è la sostanza assunta direttamente dagli alimenti, e non tramite integratori. Dallo studio  è emerso che per ogni 100 milligrammi  di magnesio assunti al giorno il rischio di incorrere in un ictus ischemico è inferiore al 9% : una vera e propria barriera difensiva contro il tanto temuto grumo di sangue, dunque. “L’assunzione di magnesio nella dieta è inversamente proporzionale al rischio di ictus”, ha scritto Susan Larsson, professoressa dell’istituto svedese e principale responsabile dell’indagine. Secondo i ricercatori gli uomini e le donne che hanno superato i 30 anni dovrebbero consumare rispettivamente  420 e 320 milligrammi di magnesio al giorno.

Costanza Ferruzzi                                                                                

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.