Salute: testosterone in calo quando si diventa padre

Home»Magazine»Salute: testosterone in calo quando si diventa padre

ROMA, 3 Ottobre – L’arrivo di un figlio, porta con se numerosi cambiamenti. Mutano gli stili di vita, le abitudini, e il corpo. Classico è il cambiamento fisico nella donna, ma anche l’uomo, subisce delle trasformazioni.

Una ricerca, condotta dagli studiosi della Northwestern University, sostiene che gli uomini sono “organizzati” dalla nascita per diventare papà, e quando accade, il loro corpo cambia per accudire il bambino, ed è riscontrabile nell’abbassamento dei livelli di testosterone. Ciò per dimostrare che non esiste in natura fra gli istinti innati solo quello materno, ma anche quello paterno.

Gli esperti hanno monitorato 624 maschi per alcuni anni, da prima che divenissero padri, alla nascita dei figli, misurando i livelli di testosterone che con l’arrivo di un figlio, diminuiscono. In natura, l’uomo per procreare deve conquistare, perciò ha bisogno dell’impulso del testosterone. In seguito, deve occuparsi dei figli, e ciò comporta un abbassamento dell’ormone. Questi i motivi, spiegano i ricercatori.

La paternità richiede un adattamento della sfera emotiva, psicologica e fisica e per rispondere a queste nuove esigenze la biologia maschile cambia sostanzialmente”, spiega Lee Gettler della Northwestern University. Oltretutto, è stato riscontrato che i livelli bassi di testosterone, potrebbero irrobustire e quindi proteggere l’organismo da alcune malattie croniche. Il che potrebbe spiegare come mai gli uomini single, sono più “cagionevoli” rispetto a uomini sposati con figli.

Sabrina Spagnoli

 

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.