Salute: Caffè, nemico o alleato?

Home»Salute»Salute: Caffè, nemico o alleato?

ROMA, 28 Settembre – Non si preoccupino gli amanti del caffè e i grandi consumatori, bere una tazzina di caffè non provoca rischi per l’organismo, ma basta non esagerare. Sembrerebbe che la quantità di 4 tazzine al giorno, sia il numero ideale da consumare. Ovviamente questo vale per chi non soffre di gastrite acuta, ipertiroidismo, reflusso gastroesofageo o malattie renali, in tal caso si sconsiglia l’uso del caffè, e preferire un decaffeinato.

Questa nota bevanda, ha una composizione chimica complessa, ma nasconde anche diversi benefici, come descrive Marcello Ticca, libero docente in Scienze dell’alimentazione dell’università di Roma. L’acido clorogenico, ostacola l’assorbimento del glucosio nell’intestino, riduce il rischio di comparsa del diabete 2, stimola la digestione e migliora anche il livello di attenzione.

Le precauzioni per il consumo sono rivolte agli anziani, più sensibili all’effetto della caffeina, e per coloro che seguono una dieta povera di calcio.

Sabrina Spagnoli

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.