Global RepTrak 100, tra le aziende trionfa Rolex

Home»Economia»Global RepTrak 100, tra le aziende trionfa Rolex

Sorride il comparto lusso, solo 4 alfieri per l'Italia

Brand e aziende hanno differenti parametri di valutazione: sono importanti sia il punto di vista economico-gestionale che la reputazione ottenuta sia online che offline. Il Reputation Institue ha stilato la classifica delle 100 aziende nell’annuale Global RepTrak. A trionfare, ottenendo il primato internazionale è la Rolex, che ha ottenuto il miglior punteggio totalizzando oltre 80 punti. Alle sue spalle, spicca il Lego Group: il brand dei mattoncini ha guadagnato negli ultimi 12 mesi ben quattro posizioni, meritando l’argento virtuale. Scende di una posizione, ma resta sul podio la Walt Disney Company.

A livello globale, la tendenza premia tutto il comparto lusso: brand come Rolex e Rolls-Royce, emblemi dell’economia ad altissimi livelli, occupano posizioni di rilievo, ma si “difendono” anche i prodotti di consumo, che si occupano il 70% del rank di vertice.

Se però il lusso può sorridere, non si può dire altrettanto per i big player del comparto informatico e hi-tech: ai margini della Top 5 Google, che abbandona il podio, fuori dalla Top 10 Microsoft, scivola fino al ventesimo posto Apple, che perde 10 posizioni e 1,7 punti rispetto al 2016. Non mancano, però, i “rappresentanti” del mondo tecnologico: Canon, Sony e Intel possono sorridere per una reputazione che si mantiene stabile tra le prime dieci aziende internazionali. Caso a parte quello di Samsung: lo scandalo del Galaxy Note 7 ha fatto crollare l’azienda sudcoreana. Il risultato vale -4 punti in classifica e il 70esimo posto nella Global RepTrak.

Per quel che concerne l’Italia, non sono tanti i portacolori nazionali nella classifica internazionale. Si “salvano” solo Ferrero, Barilla, Giorgio Armani e Pirelli. La leadership italiana è quella dell’azienda dolciaria, in grado di attestarsi al 17esimo posto, 6 posizioni più del maggiore produttore di pasta nazionale. Al 28esimo posto si “arrampica” il primo brand fashion italiano: Giorgio Armani Group guadagna 4 posizioni, ma sorprende l’assenza di altri marchi del settore. Incoraggiante, invece, il +8 di Pirelli, che dimostra la forte crescita dell’automotive in parallelo a quella di food e moda. Nota positiva anche quella relativa al gruppo Fiat, che riesce a raggiungere il 98° posto della Global RepTrak 2017.

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.