In fiamme lo studio 5 di Cinecittà

Home»Roma»Cronaca»In fiamme lo studio 5 di Cinecittà

ROMA, 19 LUGLIO – “Cinecittà si Mostra”, l’iniziativa espositiva degli Studios di Cinecittà, avvisa su Twitter dell’incendio e ridimensiona l’entità dei danni: “Il Teatro 5 di Cinecittà è stato “solo lievemente danneggiato dall’incendio divampato nella notte”. E sottolinea che ”al più presto” il teatro ”sarà reso nuovamente agibile”. Un incendio è divampato nella notte, poco dopo l’una, nel teatro 5 di Cinecittà, lo storico teatro di prosa caro a Fellini, che vi girò i suoi film più importanti – da La dolce vita ad Amarcord. I vigili del fuoco sono intervenuti nell’area con cinque automezzi, in seguito alla segnalazione di una colonna di fumo e le fiamme sono state domate intorno alle 5 di stamattina Sono attualmente in corso i rilievi per stabilire l’origine dell’incendio.

Oltre ad essere la “casa” di Fellini, il Teatro è stato anche sede di diverse produzioni televisive di Rai e Mediaset, come Ciao Darwin, Amici e lo show di Fiorello. È inoltre il teatro di posa più grande d’Europa con i suoi 3.200 metri quadrati di superficie e gli oltre 14metri di altezza può ospitare più di 2.500 persone. E’ per fare in modo che il Teatro resti tale che è in corso ,nelle ultime settimane , un’agitazione da parte dei dipendenti degli Studios contro il nuovo piano industriale che “modificherebbe la natura degli stabilimenti cinematografici”. Ieri l’appello del premio Oscar Tornatore per salvare gli Studios  e scongiurare la trasformazione del sito ( un patrimonio e un simbolo della cultura romana, italiana e internazionale ) in una specie di resort con centro fitness, albergo, ristoranti e un megaparcheggio. I lavoratori in protesta, accampati nelle tende, sono rimasti illesi.

Si tratta di un fatto dalla tempistica singolare per Roberto Morassut, deputato del Pd e primo firmatario nei giorni scorsi di una mozione parlamentare bipartisan per la tutela dei Cinecittà Studios che  commenta “Quanto è accaduto questa notte è grave e allo stesso tempo singolare per la tempistica – ha detto – . Proprio nei giorni in cui il futuro della struttura è al centro di un dibattito che coinvolge associazioni, sindacati e rappresentanti del mondo della cultura, un incendio ha danneggiato gravemente uno dei luoghi simbolo degli stabilimenti, location di gran parte dei film del maestro Fellini e sede di importanti produzioni televisive”.

“Oggi stesso – continua – chiederò al Ministro dell’interno di accertare le cause dell’accaduto e solleciterò il Presidente della Camera e la Conferenza dei Capigruppo di accelerare l’iter parlamentare della mozione bipartisan che io e altri deputati del Pd e del Pdl abbiamo presentato nei giorni scorsi. La tutela degli stabilimenti di Cinecittà – conclude Morassut – che sono un luogo simbolo del cinema italiano, rappresenta una battaglia irrevocabile per il rilancio della cultura del nostro paese nel panorama internazionale. Non ci fermeremo”.

Marina Mignano

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.