Bagnini a quattro zampe sul mare di Ostia, tornano i Bau-Watchers

Home»Roma»Bagnini a quattro zampe sul mare di Ostia, tornano i Bau-Watchers

ROMA, 12 LUGLIO – Il migliore amico dell’uomo non solo nella vita di tutti i giorni, ma anche in vacanza per assicurare soccorso ai bagnanti. Tornano sul litorale di Ostia in veste di bagnini i Bau – Watchers, una task force d’eccezione che pattuglierà per tutta l’estate le spiagge. L’iniziativa promossa dall’assessore all’Ambiente Marco Visconti torna per il secondo anno dopo il successo della scorsa estate e la bellezza di 21 salvataggi. L’assessore rinnova così la sua fiducia alla squadra romana composta da sei cani, quattro Golden Retriver (Eva, Sunny, Maggie e Greta) e due Labrador (Rudy e Tom).

Al loro fianco la Protezione Civile e la Capitaneria di Porto con squadre speciali di vigilanza per garantire e migliorare la sicurezza di quanti trascorreranno le giornate al mare il sabato e la domenica dalle 9 alle 18. I cani seguono un addestramento della durata di due anni per far si che siano operativi in acqua ed educati in spiaggia. “Dopo il successo dello scorso anno abbiamo voluto riproporre questo servizio utile sia per il salvataggio dei bagnanti, sia per creare un rapporto tra persone e animali. È infatti anche un’occasione per far capire alle persone il giusto approccio verso gli amici a quattro zampe: voler bene agli animali significa occuparsi di loro. L’abbandono dei cani è un grosso problema come anche le deiezioni canine. Stiamo intervenendo su tutto, ma occorre maggiore sensibilizzazione.” Questo il commento dell’assessore Visconti

“Siamo stati gli apripista  e grazie all’assessorato all’Ambiente di Roma Capitale che ci ha permesso di essere qui anche quest’anno speriamo di diventare un modello per tutta l’Italia. Certamente il presidio ha un importantissimo valore educativo e formativo per migliaia di persone ogni estate.” È quanto ha dichiarato Federico Coccia, delegato per la Salute degli animali di Roma Capitale e ideatore dell’iniziativa.

La speranza è che oltre a trascorrere le vacanze in serenità si riesca, in questo modo, ad avvicinare le persone agli animali portandogli il rispetto dovuto, ma anche a sensibilizzare adulti e bambini sui pregi di avere in casa un cane evitando così il sovraffollamento dei canili e gravi problemi quali il randagismo.

Sabrina Spagnoli

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.