Metro B e B1: ancora proteste e disagi per i cittadini

Home»Roma»Metro B e B1: ancora proteste e disagi per i cittadini

ROMA, 20 GiugnoAncora dei problemi e disagi per quanto riguarda la linea B della metropolitana di Roma. C’è stato un problema tecnico sulla linea B della metropolitana. La linea è stata interrotta tra Eur Fermi e Laurentina tra le 11.50 e le 12.20. E’ stato però attivato un servizio di bus-navetta. Intanto il sindaco Gianni Alemanno questa mattina ha testato la linea B1 e ha riscontrato notevoli ritardi nell’ arrivo dei treni, affermando che questa situazione non è tollerabile.

Ma i problemi non finiscono qui. Ieri è stata l’ennesima giornata di passione per gli utenti della metro B e B1, con attese sulle banchine anche superiori ai 20 minuti. L’incontro di ieri mattina tra prefetto, Atac e sindacati, ha avuto esiti positivi, dopo gli enormi disagi patiti dagli utenti della metro, e le accuse di “sciopero selvaggio” lanciate da Campidoglio e Atac contro i macchinisti: azienda e sindacati, infatti, hanno deciso di proseguire la trattativa senza creare disagi ai cittadini.

Pecoraro, almeno per il momento, ha detto no alla precettazione dei conducenti dei treni. Ma il prefetto, per il futuro, è stato chiaro: se continuano i disagi, si parte prima con le diffide e poi con le precettazioni. Il Codacons, intanto, ha annunciato un esposto ipotizzando i reati di “interruzione o turbativa di pubblico servizio, attentato alla sicurezza dei trasporti e violenza privata nei confronti degli utenti”. Intanto i dipendenti Atac diffondono i volantini, affermando che non intendono essere loro il capro espiatorio della cattiva organizzazione dei dirigenti.

Un ‘avviso alla clientela che arriva all’indomani della tregua siglata tra sindacati di categoria e Atac durante un incontro convocato dal Prefetto di Roma Pecoraro: “Il personale della linea B – si legge nel volantino – si scusa con i cittadini per i rallentamenti verificatesi in questi giorni che non sono dovuti a proteste ma a carichi di lavoro che non sono più facilmente gestibili”.

Sabrina Bachini

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.