L’Italia continua a tremare. Terremoto avvertito anche in Toscana e Piemonte

Home»Roma»L’Italia continua a tremare. Terremoto avvertito anche in Toscana e Piemonte

ROMA, 29 Maggio – La terra continua a tremare, e continua a salire la paura da parte dei cittadini che possano esserci scosse ancora più forti. Questa mattina nuovi terremoti che sono stati avvertiti fino in Austria. Al centro – nord Italia è panico, e cresce considerevolmente il numero degli sfollati. L’ultima scossa è stata registrata questa mattina alle 9.01 ed è durata dieci lunghissimi secondi.

L’epicentro dell’ultimo sisma è stato a Mirandola in provincia di Modena con magnitudo 5.8. Dopo la prima fortissima scossa, ne sono state registrate altre 9. Sono tre le vittime accertate fino ad ora nel modenese, rimaste schiacciate dal crollo di alcuni capannoni industriali. Continuano comunque le ricerche, per capire se ci siano altri feriti o persone rimaste intrappolate sotto le macerie.

L’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, dichiara che il sisma è stato abbastanza superficiale, ad una profondità compresa tra i cinque e i dieci chilometri. Il terremoto è stato avvertito anche in Toscana. Immediate le misure precauzionali adottate nella città di Pisa, dove è stato chiuso il Palazzo della Sapienza, sede universitaria pisana. Nella mattinata è infatti arrivata in Rettorato, l’Ordinanza del Sindaco attraverso la quale si notifica “Di procedere immediatamente a mantenere inutilizzato per le attuali destinazioni l’intero edificio”.

L’Ateneo ha richiesto la verifica da parte dei Vigili del Fuoco in merito alla sicurezza strutturale dell’edificio. Sono emerse gravi criticità, dovute soprattutto all’eccessivo peso dei libri della Biblioteca Universitaria, che potrebbero compromettere la stabilità dell’intera struttura, qual’ora si dovesse verificare un altro sisma.

La forte scossa non ha risparmiato nemmeno la popolazione piemontese, anche se al momento non è segnalato alcun danno ne a persone, ne a strutture. La Protezione Civile regionale è impegnata nella gestione dei campi di accoglienza. Il Presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota rassicura i cittadini, “Non c’è nessun allarme al momento, ed il nostro Servizio di Protezione civile, svolge un’azione di costante monitoraggio.

Martina Tirico

Fonte Immagine: tg24.sky.it

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.