Intimidazioni per Equitalia: pacco bomba presso la sede romana

Home»Roma»Cronaca»Intimidazioni per Equitalia: pacco bomba presso la sede romana

ROMA, 12 Maggio – Intorno alle 11,30 di ieri mattina, una busta contenente della polvere pirica è stata recapitata alla sede romana di Equitalia, situata in via Giuseppe Grezzar 14. La sede dell’ente è stata prontamente raggiunta dagli uomini della Guardia di Finanza e dagli artificieri della Polizia, che hanno sequestrato il plico dopo aver constatato che al suo interno vi era del silicone, oltre alla polvere pirica, che tuttavia era priva di innesco e di fili, quindi se fosse stata aperta non sarebbe esplosa, né avrebbe preso fuoco all’apertura della busta.

L’atto intimidatorio non è stato rivendicato da chi ha inviato il plico apponendo sulla busta, bianca, la vaga destinazione “Equitalia”. L’evento, oggetto di indagini da parte degli uomini della Digos, è avvenuto in prossimità dell’incontro tra il presidente del Consiglio, Mario Monti, e gli esponenti dell’Agenzia delle Entrate e di Equitalia, che si terrà nella sede dell’Agenzia delle Entrate.

La risposta di Equitalia al monito di ieri non si è fatta attendere: “E’ inaccettabile continuare a scaricare irresponsabilmente su di noi la colpa di gesti estremi e situazioni drammatica. C’é troppa superficialità nell’associale ad Equitalia il termine suicidio. Il sensazionalismo alimenta la violenza”.

L’episodio si colloca in un panorama complessivo in cui Equitalia è continuamente sottoposta ad attacchi e a intimidazioni in tutta la penisola: sempre ieri, infatti, nel Milanese due ispettori di Equitalia hanno subito un’aggressione, mentre a Napoli due agenti di polizia hanno riportato ferite in seguito agli incidenti verificatisi davanti agli uffici di Equitalia durante una manifestazione risultata secondo la polizia “non regolarmente autorizzata”.

Vincenza Accardi

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.