Pensionato spara tredici colpi dal balcone per "verificare l’efficienza" delle proprie armi, nessun ferito

Home»Roma»Cronaca»Pensionato spara tredici colpi dal balcone per “verificare l’efficienza” delle proprie armi, nessun ferito

ROMA, 3 Maggio – Nella serata di martedì, alla periferia sud di Roma, in zona Ponte Linari, un pensionato settantaseienne ha preso l’incauta iniziativa di testare la funzionalità delle sue armi, sparando numerosi colpi dall’alto del suo terrazzo condominiale. L’uomo era in possesso di un piccolo arsenale personale, composto da due pistole – una calibro 38 special e una calibro 22 – e un fucile sovrapposto, che l’uomo deteneva legalmente.

Contestualmente al sequestro delle tre armi da fuoco, l’uomo ha subito la denuncia dei Carabinieri della Stazione di Tor Vergata. L’intervento dei Carabinieri è stato richiesto da alcuni inquilini del palazzo tutti fortemente allarmati dal rumore provocato dagli spari, che hanno spaventato lo stesso fratello del settantaseienne il quale, completamente ignaro della provenienza di quegli spari, ha contattato come gli altri il 112.

Dal terrazzo dello stabile in cui vive, l’uomo ha infatti sparato per ben tredici volte, fortunatamente nel vuoto, quindi senza colpire nessuno. L’uomo ha confessato agli uomini dell’Arma di aver sparato con le sue due pistole, spiegando di essere stato spinto dalla mera volontà di “verificare l’efficienza” delle proprie armi, dirigendone i colpi verso un campo incolto.

Vincenza Accardi

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.