Rubano monete dalla Fontana di Trevi, arrestati due romeni

Home»Roma»Cronaca»Rubano monete dalla Fontana di Trevi, arrestati due romeni

ROMA, 22 Aprile –  La tradizione di esprimere un desiderio e lanciare una monetina nella Fontana di Trevi continua ad attrarre non solo numerosi turisti, ma anche qualche ladro. Un nuovo saccheggio è infatti avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri. Due romeni, di 39 e 40 anni, sono stati visti che recuperavano le monetine sul fondo della fontana del Bernini, aiutandosi con una canna da pesca alla cui estremità avevano posto una calamita. Una pattuglia dei carabinieri della Stazione Roma via Vittorio Veneto li ha sorpresi proprio mentre stavano contando il risultato della loro pesca, ossia qualche decina di euro e alcune monete straniere.

Questa volta, dunque, il protagonista non è stato l’ormai celebre “D’Artagnan”, che in passato ha offerto eclatanti azione dimostrative presso la fontana settecentesca, dov’era solito entrare a torso nudo. Ieri ad agire sono stati i due romeni, entrambi nella Capitale senza fissa dimora, nei confronti dei quali è scattato l’arresto con l’accusa di furto aggravato. E’ già da qualche tempo, infatti, che è stato dato atto a una delibera del Comune che vieta di prendere le monetine dalla Fontana. Prima venivano considerate res nullius, mentre ora sono diventate di proprietà di Roma Capitale, che tuttavia continua a devolverle in beneficenza. I due sono ora trattenuti in caserma, in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

Martina Bezzini

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.