Pasqua a Roma: statue di animali gridano stop ai massacri di agnelli

Home»Roma»Cronaca»Pasqua a Roma: statue di animali gridano stop ai massacri di agnelli

ROMA, 6 AprileNella maggior parte delle famiglie italiane, la tradizione prevede che, durante le feste come la Pasqua, il Natale ma non solo, i piatti che arrivano sulle tavole, sono a base di carne, come agnello, pecora, tacchino, maiale.. Proprio a causa dei massacri di animali in questo periodo dell’anno che ammontano a circa 900.000, arriva l’originale iniziativa dell’associazione animalista Animal Equality, che ha deciso di dare voce alle tante statue di animai presenti nella capitale per dire “Stop al massacro di agnelli”.

L’organizzazione ha apposto dei cartelli con slogan animalisti su molte statue di animali sparse per la città di Roma. Come spiega l’associazione, “E’ tradizione che a Roma le statue, di fronte alle ingiustizie, parlino a nome di chi non ha possibilità di far sentire la propria voce. Questa volta però sono le statue a lasciare un messaggio di rispetto e compassione nei confronti di tutti gli animali e di migliaia di agnelli che vengono trucidati nei giorni che precedono le festività pasquali”. Questa mattina all’alba il cane compagno di Righetto nella statua del Granicolo ha gridato: “Ferma lo sterminio degli agnelli. Libertà a tutti gli animali”. Il leone egiziano in Campidoglio ha affermato: “A Pasqua salva gli agnelli. Diventa vegan”. Uno dei leoni presenti nella fontana di Piazza del Popolo ha dichiarato: “ Gli agnelli non possono parlare. Noi si. Ferma il massacro”.

E ancora, l’elefantino della Minerva a Piazza Santa Maria ha invocato: “ Etica e rispetto oltre ogni specie. No alla strage degli agnelli”. Sono ancora tante altre, le statue che hanno preso voce con grida disperate contro questi stermini, come le tartaruge di Piazza Mattei, i cavalli dell’altare della Patria, quelli di Piazza Navona e uno dei delfino della Dea di Roma a Piazza del Popolo.

Gli animalisti ci fanno sapere che ci sono altri modi per opporsi a ciò che accade nei macelli, ad esempio adottare uno stile di vita “vegan”, ovvero non utilizzare prodotti di origine animale. L’associazione Animal Equality per promuovere questa iniziativa, sarà presente domani, in due zone di Roma, (Viale Marconi e Largo dei Lombardi) per tutto il giorno, con tavoli informativi e per proporre a chiunque voglia, assaggi di cibo privo di ingredienti di origine animale.

Martina Tirico

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.