Alemanno: stipendi a rischio da ottobre se non arrivano fondi da governo e regione

Home»Roma»Politica»Alemanno: stipendi a rischio da ottobre se non arrivano fondi da governo e regione

ROMA, 5 Aprile – Stipendi e pagamenti dei fornitori a rischio da ottobre se al Campidoglio non arrivano 550 milioni. È la denuncia che il sindaco di Roma Gianni Alemanno ha lanciato oggi lasciando la riunione tenutasi a Palazzo Chigi con i tecnici della Regione e del governo.

Durante l’incontro si è discusso dei problemi di liquidità del Campidoglio legati ai crediti vantati proprio rispetto alla Regione Lazio e al governo. Se questi fondi non dovessero arrivare “La città rischia il blocco” ha detto Alemanno che ha poi aggiunto “Si tratta di 2,5 miliardi concreti che ci devono essere dati e che mancano alle casse comunali. Abbiamo sottolineato che ci deve essere uno sforzo congiunto di Governo e Regione per garantirci quanti di questi soldi possono arrivare nel 2012 e poi bisogna fare un piano di rientro di questo debito dando la garanzia che non si creino ulteriori debiti nel corso di quest’anno”. Alla richiesta di Alemanno ha replicato il Presidente della Regione Lazio Renata Polverini spiegando che anche la Regione ha difficoltà finanziarie e che anche loro aspettano crediti dallo stato centrale. La Polverini però non si è tirata indietro e ha puntualizzato “sappiamo che c’è una difficoltà di trasferimento dallo Stato alle Regioni, quindi le Regioni nell’ambito di quelle che sono le liquidità faranno in modo di assolvere a tutti i loro impegni”. Del tema si ritornerà a parlare lunedì 16 aprile, giorno in cui è stata fissata una nuova riunione.

Mariella Laurenza

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.