De Rossi incita la Roma, terzo posto possibile

Home»Roma»De Rossi incita la Roma, terzo posto possibile

ROMA, 4 Aprile – La carica arriva da De Rossi. “Dobbiamo continuare a crederci. E il fatto che abbiano perso Udinese e Napoli è un vantaggio ulteriore. Luis Enrique ragiona partita dopo partita, ma adesso ci sono ancora più stimoli, siamo lì vicino e bisogna continuare a pedalare”. Le parole del centrocampista giallorosso non ammettono dubbi, specie in una fase così delicata di campionato.

Il giocatore commenta inoltre l’attuale scandalo legato al calcioscommesse. “Speriamo finisca tutto al più presto e che vengano coinvolti meno giocatori possibile. E che quelli che sono coinvolti riescano a giustificarsi dando le loro versioni”, dichiara, aggiungendo rispetto l’arresto di Andrea Masiello: “grande amarezza quando escono fuori queste cose”. In effetti i punti recuperati dalla Roma a cominciare dal dopo-derby fanno ancora ben sperare. La corsa alla Champions è una sfida tutta aperta, da combattere fino all’ultimo.

Ad ora, obiettivo fondamentale è non fallire contro il Lecce. De Rossi scenderà in campo con tutta la determinazione possibile, nonostante gli acciacchi degli ultimi tempi. “Ho fatto due-tre mesi non proprio tranquillissimi ma l’importante è esserci e che la Romavinca”. Di nuovo, nessun diritto di replica. Le ultime parole De Rossi le spende parlando del ruolo da centrale di Kjaer nell’ultima partita contro il Novara e del suo criticato saluto al danese. “Il tifoso dice quello che vuole ed esprime i giudizi che ritiene opportuni. Il mio è positivo: Kjaer domenica mi ha aiutato tanto. È stato uno dei giocatori che mi ha aiutato di più anche perché i movimenti del difensore li conosce meglio. E per questo l’ho ringraziato. È un altro discorso se i tifosi non sono contenti di me, di lui o di come abbiamo giocato”.

Luca Siliquini

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.