La Lazio piange Giorgio Chinaglia, il bomber è morto in Florida ieri

Home»Roma»La Lazio piange Giorgio Chinaglia, il bomber è morto in Florida ieri

ROMA, 2 Aprile – Grave lutto per i tifosi laziali. Si è infatti spento ieri mattina alle 9:30 nella sua casa di Naples, in Florida, Giorgio Chinaglia, sessantacinque anni, mito del calcio biancoceleste e americano. Un infarto lo ha colto a dopo una settimana di ricovero in ospedale proprio per un attacco cardiaco. La notizia sembrava inizialmente un pesce d’Aprile, ma a confermarla ci ha subito pensato il figlio di Long John, Anthony, dichiarando: “Mio padre è morto questa mattina”. “Più di un compagno, un amico, un fratello”, dice un commosso Felice Pulci, ex portiere della Lazio di “Giorgione”.

“Fu lui il nostro trascinatore, non c’è dubbio. Giorgio voleva essere sempre il primo della classe e anche noi giocavamo per essere al suo livello. E’ così che abbiamo centrato un successo incredibile. Chinaglia è il simbolo della Lazio e come tale deve essere ricordato e celebrato. I ‘peccati di generosità’ sono legati all’amore profondo che nutriva nei confronti del proprio club”, conclude lo sportivo riferendosi alle accuse di riciclaggio che avevano travolto l’ex attaccante dei capitolini.

Anche Giancarlo Oddi spende qualche parola sulle tristi vicende giudiziarie di Chinaglia. “Ci sentivamo tutte le settimane, era molto rammaricato di non poter tornare in Italia per discolparsi, aveva capito che aveva sbagliato. Se l’ha fatto è solo per amore della Lazio e non per i soldi, come qualcuno diceva. Per me era come un fratello”.

“Prima abbiamo giocato insieme, poi stato il mio presidente, infine ha fatto anche il padrino al mio primo figlio. È stato un grandissimo personaggio”, le parole di Lionello Manfredonia, ex di Roma e Lazio. “Nessuno nasce perfetto. Nella vita si può anche sbagliare, ma non sta a nessuno giudicare. I tifosi se lo ricordano come un grande condottiero. Sono allibito, l’importante è che Giorgio venga ricordato dalla gente come merita”.

Luca Siliquini

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.