Anziano ridotto in fin di vita, arrestato compagno della sua badante

Home»Roma»Cronaca»Anziano ridotto in fin di vita, arrestato compagno della sua badante

ROMA, 31 Marzo – Durante la scorsa notte, un uomo di 77 anni è stato picchiato selvaggiamente in un’abitazione a Fonte Nuova, in provincia di Roma, dal fidanzato della sua badante. L’aggressore, un romeno di 28 anni, si era infatti convinto che la sua compagna, una donna sudamericana di 44 anni, intrattenesse una relazione con l’anziano. Il giovane è stato dunque arrestato dai Carabinieri della Stazione di Mentana con l’accusa di tentato omicidio.

Come si legge in un comunicato del Comando provinciale dei carabinieri, il 28enne romeno, molto probabilmente ubriaco, sarebbe rientrato a casa verso l’una e trenta di notte e, trovando la donna in compagnia dell’anziano che accudisce, si sarebbe scagliato immediatamente contro quest’ultimo, pestandolo a sangue. Sono stati alcuni vicini a richiedere l’intervento dei carabinieri, allarmati dal trambusto e dalle urla. Il 77enne è stato prima trasportato in ambulanza all’ospedale di Monterotondo, per poi essere trasferito, data la gravità delle condizioni in cui versava, al Policlinico Umberto I di Roma, dove si trova ancora ricoverato in prognosi riservata, con delle gravi lesioni alla testa. Per quanto riguarda il giovane romeno, è stato portato nel carcere di Rebibbia, dove rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Martina Bezzini

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.