Approvato il decreto per Roma Capitale. L’ok dalla Commissione bicamerale

Home»Roma»Politica»Approvato il decreto per Roma Capitale. L’ok dalla Commissione bicamerale

ROMA, 30 Marzo – È stato approvato ieri il decreto per Roma Capitale. La Commissione bicamerale per l’Attuazione del federalismo fiscale ha dato il via libera. Voto favorevole è stato espresso da Pd e Pdl, Linda Lanzillotta, esponente dell’Api, si è astenuta, L’Idv era assente e la Lega ha espresso il suo parere negativo. Adesso il governo dovrà varare il decreto ma si tratta solo di una questione tecnica e poi come ha detto Gianni Alemanno l’amministrazione farà partire il lavoro per dotare Roma del nuovo statuto.

Il decreto attribuisce a Roma molti vantaggi. Tra questi la deroga al Patto di stabilità previa copertura in bilancio per investimenti in opere di carattere nazionale. Questo vorrà dire che per reperire le risorse non si dovranno più aspettare i grandi eventi ma presentare i progetti al Cipe e farseli riconoscere nell’ambito della programmazione ordinaria. Altre novità importanti riguardano la possibilità di dedurre le spese attribuibili ai costi supportati in quanto capitale e la possibilità di finanziare gli investimenti con i diritti aeroportuali e con i proventi della tassa di soggiorno. Soddisfatto dell’approvazione si è detto il presidente della commissione Enrico La Loggia che in merito al decreto ha detto “Finalmente la commissione ha varato il decreto sulle funzioni di Roma Capitale. Si tratta di uno strumento prezioso per permettere alla città di meglio organizzare le sue molteplici funzioni sia a livello nazionale che internazionale. Questo fa sicuramente di Roma una città diversa rispetto alle altre del nostro Paese – ha aggiunto – a conferma del suo ruolo eccezionale, della sua storia, della sua arte e della sua cultura. Rispetto poi al decreto giunto dal governo – ha concluso – non esito a dire che lo abbiamo molto migliorato”.

Mariella Laurenza  

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.