Traffa al Comune di Roma: svolta nell’indagine sui "punti verde qualità" della Capitale

Home»Roma»Cronaca»Traffa al Comune di Roma: svolta nell’indagine sui “punti verde qualità” della Capitale

ROMA, 28 Marzo – Finiscono in carcere con le accuse di corruzione, truffa aggravata ai danni del Comune di Roma e falso in relazione alla realizzazione dei lavori, su alcune delle aree pubbliche denominate ‘punti verdi di qualita’, 2 funzionari del comune capitolino, gli architetti Stefano Volpe e Anna Maria Paris, quest’ultima agli arresti domiciliari, e gli imprenditori Massimo Dolce e Marco Bernardini, amministratori di fatto della Maspen Center Sport S.r.l., concessionaria del Comune per la realizzazione del ‘Punto Verde Qualita’ denominato Parco Spinaceto. La Guardia di Finanza ha eseguito almeno trenta ispezioni presso il Dipartimento Tutela ambientale, da cui è partito l’allarme, ed in altri uffici comunali. Quattro le ordinanze di custodia cautelare eseguite dalle Fiamme Gialle, e firmate dal g.i.p. Bernardette Nicotra, che hanno portato all’arresto dei responsabili.

L’indagine si era concentrata su presunti illeciti circa i budget gonfiati per la realizzazione di “Punti Verde di Qualità”, ovvero aree da riqualificare date in concessione dal Comune di Roma a privati. Ma le ingenti somme richieste per tali riqualificazioni e per i lavori di bonifica avrebbero avuto un costo reale nettamente inferiore a quanto effettivamente richiesto dai concessionari delle aree. In alcuni casi, mentre sulla carta tali lavori risultavano in stato avanzato, in realtà non era nemmeno mai stati avviati. Intanto il Comune di Roma, per lo svolgimento di tali attività, avrebbe firmato fidejussioni per 400 milioni di euro.

Nella vicenda pare sia coinvolta anche Lucia Mockbel, sorella di Gennaro Mockbel indagato e poi arrestato al termine delle inchieste sul caso Fastweb e del Parco Spinaceto. Buon sangue non mente, infatti la Signora Mockbel sarebbe stata chiamata in causa riguardo ad attività illecite legate alla realizzazione di Parco Feronia. Non mancano le polemiche che riguardano la politica e l’amministrazione vigente, la quale fa capo al sindaco di Roma Giovanni Alemanno, che “ha omesso di intervenire” dice il capogruppo del Pd in Campidoglio Umberto Marroni. Il sindaco, dal canto suo, si allontana il più possibile dalla vicenda, sottolineando che il tutto “affonda le sue radici nella precedente amministrazione”.

VIDEO| L’INCHIESTA

Antonia Silvestro

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.