La guerra del marciapiede: prostitute aggrediscono trans, 4 persone in manette

Home»Roma»Cronaca»La guerra del marciapiede: prostitute aggrediscono trans, 4 persone in manette

OSTIA, 16 Marzo – Nella tarda mattinata di ieri, sul litorale laziale di Castelporziano, un transessuale di origini colombiane è stato aggredito da quattro persone di nazionalità romena. Il tutto è iniziato quando due prostitute romene, infastidite dal trans che si trovava sullo stesso “luogo di lavoro”, hanno iniziato una colluttazione con calci, pugni e un bastone, aiutate da due uomini anche loro romeni. I due ragazzi, di 26 e 29 anni, prima di fuggire a bordo di un auto, hanno tentato di rapinare il colombiano e altri trans della zona.

Dopo la segnalazione al 113, sul luogo sono sopraggiunte tre pattuglie della polizia del Commissariato di Ostia lido diretto da Antonio Franco, che dopo aver fermato le due prostitute hanno iniziato a mettere a setaccio la zona alla ricerca dei due uomini. Dopo aver ritrovato la macchina sul litorale e in seguito i due fuggitivi, per i 4 romeni è scattato lo stato di fermo indiziati per rapina.

I due giovani, non sono nuovi alle forze dell’ordine. Dalle indagini è emerso che circa un mese fa i due avevano portato a termine una rapina ai danni del trans colombiano. Inoltre, uno dei due è stato ricollegato ad una rapina avvenuta nei giorni scorsi in un’abitazione di alcune prostitute romene sempre ad Ostia.

Stefano Roselli

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.