Stupro in una casa diroccata di Cerveteri. Arrestato un giovane romeno

Home»Roma»Cronaca»Stupro in una casa diroccata di Cerveteri. Arrestato un giovane romeno

ROMA, 12 Marzo – Nottata a dir poco orribile per una donna italiana di 36 anni e per il suo compagno bulgaro, ieri. A Cerveteri, a pochi chilometri di distanza da Roma, un 28enne completamente ubriaco, di nazionalità romena, è entrato nella casa della coppia, ha picchiato l’uomo e ha abusato della donna. Il compagno della vittima, cacciato via di casa dall’aggressore, è però riuscito lo stesso a dare l’allarme ai carabinieri, che sono accorsi immediatamente sul posto. L’aggressore romeno, così, è stato presto arrestato con l’accusa di stupro.

La casa diroccata della coppia, ieri notte, è stata quindi teatro di un abuso annunciato solo da un apparentemente innocuo “Toc toc” alla porta. Il compagno della donna, un giovane bulgaro di 33 anni, aveva aperto senza esitazioni, in buona fede. Ma di fronte a lui c’era un aggressore che aveva bevuto troppo, pronto a colpire il bulgaro con un forte pugno e ad allontanarlo per lasciarlo fuori dalla sua stessa casa, esanime.

Dopo aver escluso l’uomo dall’abitazione, il ragazzo romeno si è chiuso dentro la casa rurale insieme alla donna italiana per violentarla con estrema violenza. Quando i carabinieri sono arrivati nel casolare, lo stupro era ancora in atto. Da una breve ricerca è emerso che l’aggressore aveva già piccoli precedenti alle spalle. Ma stavolta, per il reato di violenza carnale aggravata, il romeno si trova in carcere a disposizione dell’autorità competente. 

Ornella Spagnulo

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.