Casa di appuntamenti in zona Ostiense-Marconi: filmavano i clienti e li ricattavano

Home»Roma»Cronaca»Casa di appuntamenti in zona Ostiense-Marconi: filmavano i clienti e li ricattavano

ROMA, 5 Marzo – La zona Ostiense-Marconi grida allo scandalo. Si tratta di una zona universitaria molto frequentata. Gli ingenui credono che da quelle parti si possano incontrare solo studenti ma, all’insaputa di tutti, ci sarebbe stata una casa d’appuntamenti che avrebbe fatto faville. Da quelle parti, sicuramente, la crisi economica non si è sentita affatto, perché tra giochi erotici e spettacoli saffici, si poteva guadagnare anche più di mille euro al giorno.  A gestire la casa di circa 50 mq, era una 43 enne romana. Alle sue dipendenze c’erano tre ragazze di diversa nazionalità: romena, italiana, ucraina. Queste ultime, erano molto particolari dal punto di vista fisico: una era molto grassa e un’altra (moglie di un noto pregiudicato) invalida al 100%.

Ogni singola prestazione aveva un costo preciso che, di base, partiva da 100 euro. Se invece il cliente richiedeva una performance più fantasiosa ,ovviamente il prezzo aumentava a 200 euro. I vari clienti, durante i rapporti, venivano filmati di nascosto. Poi, i video erano caricati su internet e utilizzati per pubblicizzare l’attività della casa di appuntamenti. I filmati erano pubblicati anche sui principali quotidiani  italiani, dove restavano per almeno un giorno. Non si esclude che questo materiale, sia stato utilizzato anche per ricattare molti clienti che frequentavano la casa furtivamente.

All’ingresso dell’appartamento è stato ritrovato un quaderno i cui, la 43 enne, registrava meticolosamente il guadagno ricavato da ogni prestazione. La polizia sta procedendo con le indagini; gli scheletri nell’armadio della 43 enne sono davvero tanti e sembra che questa casa, non sia l’unica in suo possesso.

Martina Morlè

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.