Omicidio Marco Zioni: si costituisce padre 19enne del bimbo conteso

Home»Roma»Cronaca»Omicidio Marco Zioni: si costituisce padre 19enne del bimbo conteso

ROMA, 28 Febbraio – Ritorna la vicenda dell’omicidio di Montespaccato a Roma, che vedeva vittima il trentasettenne Marco Zioni, ucciso sotto casa a colpi di pistola, la scorsa settimana. A costituirsi per l’assassinio dell’uomo, è stato il diciannovenne M.L.P., padre del bambino conteso, incensurato, a cui i  carabinieri della compagnia Trastevere hanno riconosciuto un decreto di fermo indiziato di delitto, per i reati di concorso in omicidio aggravato, premeditato e detenzione e porto illegale di armi da sparo,

Dopo l’omicidio, il ragazzo aveva cancellato qualsiasi traccia potesse condurre le indagini da lui. I carabinieri lo hanno cercato ripetutamente per tutti i giorni successivi la morte di Zioni, setacciando la zona di Montespaccato e Primavalle e, infine, costringendolo a consegnarsi alle autorità. Il giovane complice dell’assassinio di Marco Zioni, è stato trasportato dai carabinieri nel carcere di Regina Coeli, mentre le indagini proseguono alla ricerca dei restanti partecipanti all’omicidio: tra i sospettati spuntano il nonno del bambino e altri due parenti. Due giorni dopo l’omicidio era finito in manetta un 24 enne parente della vittima.

Montespaccato e  Primavalle continuano ad essere teatri delle tragedie, come quelle di Simone Colaneri e Marzo Zioni, entrambi uccisi da colpi d’arma da fuoco. La morte di Marzo Zioni è quella più recente, provocata da una lite famigliare per l’affidamento di un bambino e conclusasi a colpi di pistola, di cui uno fatale per Zioni in pieno petto, omicidio di cui si attendono notizie riguardo le indagini della Procura di Roma.

Valeria Racano

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.