Regina Coeli: un altro morto nel carcere. Per il garante dei detenuti va chiuso

Home»Roma»Cronaca»Regina Coeli: un altro morto nel carcere. Per il garante dei detenuti va chiuso

ROMA, 28 Febbraio – Un’altra morte nel carcere romano di Regina Coeli. Il detenuto morto si chiamava Giovanni Savarese ed aveva 65 anni. Con questa morte, sale a tre il numero dei decessi avvenuti solo in questo mese nel carcere di Regina Coeli. Savarese è morto per cause naturali nella notte tra venerdì e sabato. A darne notizia è stato il Garante dei detenuti del Lazio, Angiolo Morroni.

Giovanni Savarese era ricoverato nel Centro Diagnostico Terapeutico del carcere ed era affetto da problemi clinici e di diabete. Stava scontando una pena di  diversi anni per cumulo di condanne. Secondo quanto riportato, nella serata di venerdì si sarebbe sentito male e avrebbe chiesto aiuto. Nonostante i soccorsi tempestivi è morto, però, poco dopo.

Morroni, dopo l’ennesima morte avvenuta in carcere, chiede la chiusura di Regina Coeli perché, a suo giudizio, non è più in grado di garantire standard accettabili di vivibilità. “È evidente – ha detto Marroni – che l’impegno degli agenti, della direzione del carcere e dei volontari non basta più. Regina Coeli ha oltre 300 anni e li dimostra tutti, e non bastano più interventi di ristrutturazione, sia pure radicali, per rimediare a questo stato di cose. Solo qualche settimana fa avevamo proposto di chiudere il carcere ai nuovi ingressi per alleviare il sovraffollamento; ora credo che sia giunto il momento di pensare alla chiusura di Regina Coeli”.

Mariella Laurenza  

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.