Arrestato il boss di Primavalle, gambizzò un uomo per un parcheggio "rubato"

Home»Roma»Cronaca»Arrestato il boss di Primavalle, gambizzò un uomo per un parcheggio “rubato”

ROMA, 10 Febbraio – Arrestato l’uomo che a maggio dello scorso anno, in via Andersen a Primavalle, a Roma, esplose due colpi d’arma da fuoco ferendo alle gambe un 38enne lo scorso maggio.  Il malvivente si chiama Raffaele Mazza, 46 anni, di origine calabrese ed è considerato il boss di via Andersen.

E’ stato arrestato questa notte dalle forze dell’ordine, che lo hanno scovato all’interno di una villetta bunker a Riano. Quando è stato trovato, l’uomo aveva una cintura alla vita piena di coltelli e proiettili. Probabilmente l’aveva già indossata per tentare di difendersi nel caso in cui le forze dell’ordine avrebbero cercato di catturarlo. Per gli investigatori che si sono occupati della vicenda dello scorso maggio, Mazza avrebbe cercato di uccidere il giovane romano per una banale lite nata per un parcheggio fra il giovane ed il nipote dell’uomo arrestato.

L’uomo ha tentato di fuggire dalla finestra quando sono entrate le forze dell’ordine per arrestarlo. Ma il tentativo di fuga non è riuscito perché la villetta era già circondata dagli uomini delle forze di polizia. I due nipoti che hanno sempre cercato di coprirlo, erano in casa con lui quando il malvivente è stato trovato, ma non hanno potuto nulla contro quello che stava accadendo. L’uomo, latitante da molti anni, ha un lungo curriculum di precedenti alle spalle tra cui un omicidio nel 1996 per motivi di gelosia e “perché pretendeva rispetto” e una serie di reati negli anni ’80 che vanno dalle lesioni ai tentati omicidi. A gennaio, sempre nella zona Primavalle, i militari avevano arrestato il braccio destro del boss, che era stato trovato con due pistole.

Sabrina Bachini

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.