Calciomercato Lazio: Gasperini potrebbe arrivare al posto di Reja

Home»Sport»Calcio»Calciomercato Lazio: Gasperini potrebbe arrivare al posto di Reja

ROMA, 7 Febbraio – Periodo non certo florido per la Lazio, devastata dagli infortuni e alle prese con i primi effetti di un calciomercato inconcludente. In più, la sconfitta contro il Genoa, partita che i biancocelesti hanno tentato due volte, tra venerdì e sabato, di rimandare e di fatto giocata in pessime condizioni.

Reja, una volta di più, perde le staffe: “Noi che venivamo da Roma abbiamo vissuto tutti i disagi come andare a prendere uno per uno i giocatori che non riuscivano a raggiungere Formello, poi le tre ore e mezzo di ritardo dell’ aereo. Qualcosa siamo riusciti a fare, ma certo questo non è il modo di preparare le partite. Bisogna tenere in considerazione eventi atmosferici eccezionali, ma il rinvio ci è stato negato. È da due giorni che non ci alleniamo, oltretutto il caso vuole che il Genoa non abbia neanche giocato mercoledì scorso e sia anche più fresco”, infuria il mister.

Attacco diretto alla Lega anche da parte di Tare: “Abbiamo cercato fino all’ultimo momento di rinviare la partita ma perla Lega il campo era agibile. Invece abbiamo giocato su un terreno inadeguato. Con queste condizioni climatiche non dovevano prendere questa decisione”. E ancora: “Subiamo danni economici e tecnici, visti gli infortuni. Tra poco giocheremo in Europa e rischiamo di non avere a disposizione tanti giocatori. In più c’è il campionato. Bisognava migliorare le condizioni del campo: nel riscaldamento abbiamo perso Hernanes per colpa del ghiaccio e poi subito dopo l’inizio del match Rocchi. Questa è la dimostrazione che il terreno era ghiacciato e la partita non andava giocata”.

Intanto Reja, vista la fallimentare campagna acquisti, trovandosi con un collettivo a dir poco carente, sembra allontanarsi dalla società ogni giorno di più. E suggerisce a Lotito addirittura un sostituto, Gian Piero Gasperini. L’ex Inter però controbatte moderato: “Conosco Reja da una vita, ma è troppo presto per parlarne”.

Luca Siliquini

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.