Roma, targhe alterne: oggi ferme le pari. Ieri 4500 controlli e 1180 multe

Home»Roma»Cronaca»Roma, targhe alterne: oggi ferme le pari. Ieri 4500 controlli e 1180 multe

ROMA, 17 Gennaio – Giorni particolari per gli automobilisti di Roma. Dopo il blocco di ieri alle targhe dispari fino alle 21, che ha registrato circa 4.500 controlli e 1.180 multe al costo di 155 euro l’una, oggi è il turno delle pari. Invariate le dinamiche: circolazione vietata nella maggior parte delle strade dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 21, ad eccezione di auto euro 5, i ciclomotori a 2 ruote 4 tempi euro 2 e i motocicli euro 3. Via libera anche ai veicoli a trazione elettrica, ibrida, alimentati a gpl e metano.

Lo stop, in linea con i provvedimenti presi a Milano, è stato espressamente voluto dal sindaco Alemanno e dall’assessore all’Ambiente Marco Visconti per contrastare il preoccupante afflusso di polveri sottili. Per l’occasione verranno aumentati i servizi pubblici, bus e metropolitane. A proposito di tale disposizione interviene positivamente anche il ministro dell’Ambiente Corrado Clini il quale, al termine della presentazione delle nuove auto blu elettriche dell’Acea, dichiara: “La riduzione delle auto blu farà bene a Roma perché sicuramente farà diminuire il traffico di queste auto, comprese quelle del mio ministero, che passano dappertutto e potrebbero evitarlo. Abbiamo un parco macchine relativamente nuovo dopo anni di ritardi ma abbiamo troppe auto perché abbiamo l’indice di automobili per abitante, più elevato d’Europa”.

Il fatto, secondo il ministro, è riconducibile “all’abitudine e un pò alla carenza di mezzi pubblici. Perché dove funzionano, in generale il traffico privato si riduce. La sfida della mobilità sostenibile è questa: offrire delle alternative al traffico privato accanto ad altre misure come il telelavoro per fare in modo che si riduca la necessità di spostarsi per lavoro”.

Luca Siliquini

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.