Governo Monti: si dimette il sottosegretario Malinconico

Home»Italia»Governo Monti: si dimette il sottosegretario Malinconico

ROMA, 10 Gennaio – “Lascio per preservare la credibilità del governo”Queste le prime parole di Carlo Malinconico, il sottosegretario alla presidenza del consiglio per l’editoria del governo Monti, che ha dato le dimissioni dopo solo due mesi dall’insediamento del governo tecnico.

Il sottosegretario si è dimesso perché avrebbe soggiornato in un albergo lussuoso all’Argentario a spese di Francesco Maria de Vito Piscicelli, nome noto alle cronache, coinvolto nell’inchiesta sugli appalti del dopo terremoto in Abruzzo.  Malinconico ha spiegato in una nota di aver appreso solo orache “Piscicelli avrebbe pagato di propria iniziativa e per ragioni a me del tutto ignote alcuni dei miei soggiorni presso la struttura albeghiera”. Piscicelli ha precisato di aver offerto i soggiorni all’Argentario a Malinconico su iniziativa di Balducci.

Il sottosegretario ha avuto un incontro questa mattina con il Presidente del Consiglio, Mario Monti, e al termine del colloquio ha affermato di aver lasciato l’incarico per “per poter meglio difendere la propria immagine e onorabilità in tutte le sedi, nonché per salvaguardare la credibilità e l’efficacia dell’azione del Governo”. Monti, nell’accettare le dimissioni, ha manifestato il suo apprezzamento al sottosegretario per aver anteposto l’interesse pubblico ad ogni altra considerazione e lo ha poi ringraziato per il lavoro svolto in questo breve periodo.

Mariella Laurenza

 

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.