Roma, Tor Pignattara: rapina finisce nel sangue. Uccisi padre e figlia

Home»Roma»Cronaca»Roma, Tor Pignattara: rapina finisce nel sangue. Uccisi padre e figlia

ROMA, 5 Gennaio – Ancora violenza per le strade di Roma. Una rapina è finita nel sangue ieri sera a Tor Pignattara e due giovani vite sono state spezzate. Una famiglia cinese è stata distrutta, Zhou Zeng, 31 anni, e la figlioletta di appena nove mesi sono stati uccisi da alcuni colpi di pistola sparati da due rapinatori. L’episodio è avvenuto in via Alò Giovannoli intorno alle 22.

Zhou Zeng e la moglie, con in braccio la piccola, gestori di un “money transfer”, avevano appena chiuso il loro esercizio commerciale e stavano tornando a casa quando sono stati avvicinati da due uomini coperti in volto da un casco integrale. I due hanno cercato di portar via la borsa della donna con 5000 euro frutto dell’incasso dell’intera giornata. Nel tentativo di strapparle la borsa, la donna è stata ferita al braccio con un taglierino. Il marito ha cercato di difendere la moglie ma i rapinatori l’hanno prima minacciato, dicendogli “T’ammazzo come un cane”, e poi hanno fatto fuoco strappando la borsetta dalle mani della donna. L’uomo, che è stato colpito da un proiettile all’addome, è morto sul colpo. Un proiettile ha raggiunto  alla fronte anche  la bambina che è morta sull’ambulanza rendendo inutili i soccorsi.

Dalla notte sono state intensificate le pattuglie per dare la caccia ai due rapinatori che sono fuggiti a piedi dal luogo della rapina, secondo le prime testimonianze. Gli investigatori stanno ascoltando i testimoni per avere qualche informazione utili a rintracciare i due uomini che avrebbero un accento romano. Oggi sarà riascoltata anche la moglie e la madre delle vittime che è stata ricoverata al San Giovanni Addolorata. Intanto i militari stanno effettuando ricerche negli ambienti dei pregiudicati della zona.

Amarezza e rabbia sono state espresse dal vicesindaco di Roma, Sveva Belviso, che ha commentato con dure parole il tragico episodio. “Roma si ribella a questa barbarie inaccettabile. Gli autori del delitto non sono uomini ma animali. Ma come si può uccidere una bimba così piccola, vita innocente incapace di nuocere a nessuno?” e ha poi aggiunto “Esprimo a nome di Roma Capitale la massima solidarietà possibile alla donna, madre e moglie delle due vittime, e alla comunità cinese tutta, per la tragedia che li ha colpiti. Pur consapevoli del grande sforzo e impegno delle forze dell’ordine nonostante le tante difficoltà, chiediamo una risposta decisa e immediata allo Stato per garantire la sicurezza nella nostra città”.

Mariella Laurenza  

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.