Roma, Piazza di Spagna: rapina in banca, colpo da 250mila euro

Home»Roma»Cronaca»Roma, Piazza di Spagna: rapina in banca, colpo da 250mila euro

ROMA, 19 dicembre – Rapina in banca in pieno centro storico a Roma. Cinque malviventi, indossando casacche della polizia municipale e armati di pistola, hanno fatto irruzione nella filiale Unicredit di piazza di Spagna minacciando gli impiegati, per poi darsi alla fuga con un bottino di 250 mila euro.

Sono stati attimi di terrore quando poco prima delle 16 cinque persone a volto coperto, sono entrate armate di pistola all’interno dell’istituto di credito ‘Unicredit’ minacciando gli impiegati e portando via un consistente bottino. Secondo quanto appreso, mentre due malviventi attendevano all’esterno facendo da palo, tre sono entrati all’interno della banca indossando una casacca con la scritta Polizia municipale. Armati di pistola hanno minacciato i dipendenti facendosi consegnare un bottino di 250 mila euro e sono poi scappati con delle valige, utilizzate per trasportare le banconote. Secondo alcune testimonianze, sembrerebbe che tre dei cinque rapinatori indossassero delle casacche riproducenti quelle della polizia municipale e il volto parzialmente coperto da cappelli e occhiali da sole. Tutto questo mentre all’esterno della banca, in piazza di Spagna, tra il via vai di turisti e lo shopping natalizio nessuno sembra essersi accorto di nulla. Nel corso della rapina, un dipendente della banca è stato spintonato ma nessuno è rimasto ferito. Secondo quanto riportato dai presenti, i cinque avevano un marcato accento romano. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno organizzato una vasta battuta per rintracciare i rapinatori in fuga. I malviventi hanno fatto perdere le loro tracce dileguandosi tra la folla nelle vie del centro storico.

Sul caso indagano i carabinieri del nucleo operativo della compagnia Roma Centro. Gli investigatori stanno controllando le telecamere presenti in piazza di Spagna e in tutta la zona per cercare di ricostruire un identikit dei rapinatori.

Alessia Ribezzi

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.