Cristian De Cupis: "Percosso alla stazione Termini", c'è un testimone

Home»Roma»Cronaca»Cristian De Cupis: “Percosso alla stazione Termini”, c’è un testimone

ROMA, 16 Novembre –  Un altro caso di un pestaggio avvenuto in carcere, sembra farci tornare all’ombra del caso Cucchi. Stavolta a farne le spese è stato Cristian De Cupis, un romano di 37 anni della zona Garbatella. L’uomo aveva denunciato ai medici dell’ospedale Santo Spirito, lo scorso 9 novembre, di essere stato vittima di un’aggressione da parte dei poliziotti che lo avevano arrestato alla stazione Termini.

Il 10 novembre De Cupis era stato trasferito all’ospedale Belcolle di Viterbo, nel reparto detenuti, dove era stato sottoposto a controlli clinici assieme ad una Tac. La morte è in seguito avvenuta il 12 novembre. L’autopsia, eseguita nella giornata di ieri, ha chiarito le cause della morte dell’uomo. Angiolo Marroni, garante dei detenuti del Lazio, ha avuto il compito di avvisare la famiglia della vittima, oltre a dichiarare che l’autopsia è avvenuta solo con il medico nominato dal Pm. Marroni aveva inoltre raccolto notizie su De Cupis, il quale due giorni prima del fermo, era in cerca di lavoro nel centro di orientamento per ex detenuti e tossicodipendenti, in qualità di giardiniere.

Marroni ha inoltre dichiarato:”E’ chiaro che e’ stato percosso dalla polizia alla stazione Termini. Su questo non ci sono dubbi. C’e’ anche un testimone, un avvocato, che mi ha telefonato e ha visto tutto”.

Sabrina Spagnoli

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.