Emergenza Genova: Napolitano partecipa al dolore, il Premier firma il decreto

Home»Roma»Politica»Emergenza Genova: Napolitano partecipa al dolore, il Premier firma il decreto

ROMA, 5 NOVEMBRENel capoluogo ligure scatta l’emergenza. La Protezione civile chiede al Premier le risorse necessarie. Il capo della protezione civile, Franco Gabrielli sarà nominato commissario delegato. Berlusconi: “Pronto il decreto”. La Russa. “l’Esercito è pronto a intervenire”. Napolitano, partecipa commosso al dolore delle famiglie delle vittime.

“Abbiamo chiesto al presidente del Consiglio di mettere in capo al Dipartimento della Protezione civile ogni iniziativa necessaria che i territori ci richiederanno”. È quanto ha affermato il capo della Protezione civile, Franco Gabrielli, al termine del comitato operativo sull’ondata di maltempo che ha colpito Genova. “Abbiamo già inviato in loco- ha aggiunto Gabrielli- un team della Protezione civile”. Il comitato operativo del dipartimento si è riunito nuovamente ieri sera alle 22 per fare il punto sulla situazione. Silvio Berlusconi firmerà nelle prossime ore il decreto per la dichiarazione “dell’eccezionale rischio di compromissione degli interessi primari” in conseguenza del maltempo che sta interessando il Nord Ovest del Paese. Il capo della protezione civile Franco Gabrielli sarà nominato commissario delegato in vista della “adozione di ogni indispensabile provvedimento sul territorio interessato dall’eccezionale maltempo, al fine di assicurare ogni forma di assistenza e di tutela degli interessi pubblici primari delle popolazioni interessate, nonché di ogni misura idonea alla salvaguardia delle vite umane”. “Esercito e Forze armate sono pronte ad intervenire, se sarà richiesto, in soccorso alla città di Genova colpita dal nubifragio di ieri”. Lo ha dichiarato il ministro della Difesa Ignazio La Russa, parlando a Roma, al Circo Massimo, alla mostra delle Forze Armate. “Come sempre -ha sottolineato- l’Arma è in prima linea, con tutto il sostegno che può offrire. Siamo pronti a rispondere alle richieste che ci verranno dalla prefettura -ha ribadito il ministro- come sempre, non ci tiriamo indietro nel soccorso ai cittadini in tutte le emergenze”.

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha espresso la sua “commossa partecipazione” al dolore delle famiglie delle vittime dell’alluvione che ha colpito la città di Genova. Napolitano ha ribadito la solidarietà a tutti i cittadini e, in visita alla città di Bari, ha seguito l’evolversi della situazione mantenendosi in costante contatto con il Dipartimento della Protezione Civile.

 

Alessia Ribezzi

 

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.